Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

A Caccia del Drago: Collezionare Dungeons & Dragons


Collezionare materiale relativo a Dungeons & Dragons è un’attività poco conosciuta e relativamente nuova in Italia mentre negli USA, dove si collezione qualsiasi cosa, è una prassi in voga da anni e il mercato è molto più sviluppato. Per questo motivo le valutazioni dei pezzi non italiani vengono fornite in Dollari americani. Ovviamente si tratta di valutazioni meramente indicative che possono subire variazioni anche in tempi brevi, in genere al rialzo, e che si riferiscono a pezzi in ottime condizioni e completi in ogni loro parte. Pezzi in qualche modo rovinati e/o incompleti vedono calare il loro prezzo di conseguenza, mentre pezzi nuovi, fondi di magazzino, magari ancora cellophanati vedono aumentare il loro prezzo in maniera considerevole.

Dungeons & Dragons

La situazione italiana

Non esistono prodotti di particolare rarità in italiano, i pezzi più pregiati sono la Scatola Base Set 1, la famosa Scatola Rossa tradotta dalla Editrice Giochi, il cui valore si aggira sui 150,00 Euro. Spesso e volentieri si tratta di un valore affettivo per chi ha cominciato a giocare proprio con quella scatola e ha piacere ad averla come ricordo. Anche la Scatola Master Set 4, la Scatola Nera, ha un discreto valore che si aggira sui 150,00/180,00 Euro. Un altro pezzo pregiato è l’Atlante degli Orchetti di Thar il cui valore si aggira sui 180,00 Euro. L’atlante è stato uno degli ultimi prodotti della Editrice Giochi e non è così facile reperirlo completo a causa dei numerosi token in cartoncino presenti.
Di grande valore è il materiale relativo a Dungeons & Dragons 3.5 che più che per collezione viene acquistato per giocare. Diversi manuali raggiungono facilmente i 100,00/150,00 Euro, come il famoso e ricercatissimo Draconomicon.

La situazione americana

Per quanto riguarda il materiale in lingua inglese il discorso cambia notevolmente, con alcuni pezzi storici che raggiungono le migliaia di dollari di valore. Qui prendo in esame solo materiale cartaceo legato a Dungeons & Dragons, mentre per gli accessori, gadget, giochi, eccetera proporrò un articolo in futuro. Ovviamente non si tratta di una lista esaustiva ma solo di alcuni esempi dei pezzi più ricercati e particolari.

Dungeons & Dragons Woodgrain Box

Collezionare Dungeons & Dragons

Il Santo Graal di tutti i collezionisti è sicuramente la prima edizione di Dungeons & Dragons, la così detta Woodgrain Box. Quando Gary Gygax decise di pubblicare il suo lavoro non aveva molti soldi a disposizione e stampare un gioco non era cosa da poco. Riuscì a trovare qualche finanziamento rivolgendosi ai suoi amici Don Kaye e Brian Blume ma, almeno inizialmente, ciò non gli permise di realizzare un lavoro professionale al 100%. Decise di fare stampare tre libretti, Men & Magic, Monsters & Treasure, Underworld & Wilderness Adventure, contenenti tutte le regole per giocare, e di inserirli in una scatola. Stampare professionalmente una scatola non è cosa da poco e i mezzi iniziali non glielo consentivano. Decise quindi di acquistare delle scatole “generiche”, di far stampare su fogli adesivi la grafica scelta, e appiccicarli a mano sulle scatole. Gygax lo fece con l’aiuto dei suoi amici, nello scantinato di casa sua. Si dice che di queste ne furono prodotte circa 1000 copie dando vita alla prima edizione, chiamata dai collezionisti Alpha Printing. Seguirono varie ristampe delle scatola, ognuna differente dalla prima per piccoli dettagli che fanno variare il prezzo anche considerevolmente. Non è sempre facile valutare la stampa di una Woodgrain Box in quanto all’epoca il lavoro di assemblaggio non era professionale e non esistono inventari di cosa fu stampato in quali quantità. È probabile che alcune versioni di sovrappongano e i materiali siano stati scambiati tra una stampa e l’altra creando qualche confusione.
Non voglio dilungarmi troppo sui dettagli tecnici, ma diciamo che se si vuole acquistare una Woodgrain Box sarebbe opportuno farla valutare da un esperto. Il prezzo può variare da circa 13.000 Dollari per una Alpha e scendere fino a 6,000 Dollari per una stampa successiva.

Palace of the Silver Princess Orange Version

Collezionare Dungeons & Dragons

Si tratta di uno dei pezzi più controversi della storia di Dungeons & Dragons. Il modulo fu commissionato a Jean Wells che produsse l’avventura in totale autonomia. L’avventura arrivò stampata sul tavolo di Gary Gygax e Kevin Blume, a quel punto, uno dei due a seconda delle fonti a cui si fa riferimento, si infuriò per il risultato e mandò al macero l’intera produzione. Nel corso del tempo si è cercato di capire esattamente il perché di questa decisione: alcuni suggeriscono che le illustrazioni non fossero all’altezza o troppo osée, alcuni dicono che la scrittura non fosse un granché e contenesse delle parti che si potevano considerare volgari. Sia come sia l’intera produzione fu distrutta tranne poche copie che si salvarono, anche qui, in maniera misteriosa. L’avventura fu poi completamente revisionata da Tom Moldway.
Il risultato fu la famosa versione verde che contiene in effetti alcune illustrazioni differenti e una riscrittura e riordino di molte parti del testo. L’avventura revisionata è arrivata anche in Italia con il titolo di Il Palazzo della Principessa d’Argento.
Il valore della versione Orange è superiore ai 6000,00 dollari mentre la versione verde si trova facilmente sui 25,00 Dollari.

Up to the Garden Path

Collezionare Dungeons & Dragons

Questo modulo è particolarmente raro ed è uno dei pochi che non è stato prodotto dalla TSR US ma dalla sua controparte inglese, la TSR UK. Fu stampato in tiratura limitata, si parla di circa 600 copie, in occasione del National Garden Festival del 1986 che si teneva a Stoke on Trent e del Games Days RPG che si teneva nello stesso periodo presso il Royal Horticultural Society Hall a Londra. Gli autori, Graeme Morris e Mike Brunton, utilizzarono le cartine del National Garden Festival per ambientare la loro avventura che ha un taglio decisamente umoristico.
Si pensa che all’epoca non ne siano state vendute moltissime e gli avanzi siano stati mandati al macero. Le copie che ancora rimangono sono vendute attorno ai 6,000 Dollari.

Rahasia

Collezionare Dungeons & Dragons

Si tratta di una delle primissime avventure mai prodotte per Dungeons & Dragons. Gli autori sono Laura Hickman e il marito Tracy Hickman, che diventeranno poi molto famosi ideando le ambientazioni di Ravenloft e di Dragonlance. La prima dedizione dell’avventura viene pubblicata dalla Daystar West Media, una piccola azienda di proprietà dello stesso Hickman. I diritti vennero poi acquistati dalla TSR che la pubblicò per la sua RPGA, Role Playing Game Association, che si occupava di promuovere il gioco organizzato legato a D&D. In seguito uscì anche una versione ampliata dell’avventura ideata per il Dungeons & Dragons Scatola Rossa.

Collezionare Dungeons & Dragons

Della versione Daystar ne esistono pochissime copie. Tracy Hickman non ricorda esattamente quante ne furono stampate ma sembra che fossero circa 200 e quelle vendute forse meno. Ciò ne fa un pezzo decisamente raro. Le valutazioni si aggirano su queste cifre:

  • Rahasia (Daystar West) 2000,00 Dollari
  • RPGA1 Rahasia TSR 1000,00 Dollari
  • B7 Rahasia TSR 60,00 Dollari

Schede dei Personaggi

Alcuni dei pezzi più rari di Dungeons & Dragons sono costituiti dai blocchi delle Schede dei Personaggi. Bisogna considerare che inizialmente la TSR non credeva molto negli accessori legati a D&D, incluse le avventure. Gary Gygax non pensava che a qualcuno interessasse acquistare dei fogli prestampati con le informazioni dei Personaggi quando bastava prendere un foglio bianco e scriverci sopra il tutto! E così immaginava che i Dungeon Master si sarebbero scritti le loro ambientazioni e avventure senza avere bisogno di qualcuno che lo facesse per loro. Si sbagliava ma è per questo che alcuni dei primi prodotti “ufficiali” per D&D sono prodotti da editori terzi come la piccola casa editrice chiamata Wee Warriors. Erano prodotti canonici che spesso venivano distribuiti dalla stessa TSR.
Nel corso degli anni la TSR si renderà protagonista di vari tira e molla con queste aziende terze, ritrattando spesso e volentieri le sue autorizzazioni a produrre materiale ufficiale per Dungeons & Dragons. Ricordiamo sempre che D&D era un gioco al suo albore e che nessuno prevedeva il successo che avrebbe avuto, e i conseguenti incassi. Esistono diverse versioni delle Schede dei Personaggi, prodotte fin dal 1975, e il prezzo, a seconda della stampa, può andare dai 200,00 dollari fino a raggiungere i 4,000 Dollari.

The Jade Hare

Collezionare Dungeons & Dragons

Questa breve avventura, 8 pagine appena, scritta da John Nephew veniva data in regalo nel 1992 per chi faceva acquisti dal Mail Order Hobby Shop, il punto vendita per corrispondenza della TSR. Essendo gratuita è possibile che molti acquirenti l’abbiano buttata via, rendendola molto preziosa. Altra discriminante è la copertina: ne esistono pochissime copie che la possiedono. Il perché è ancora un mistero, ma la maggior parte vennero spedite ai clienti senza. L’autore, intervistato a tal proposito, non sapeva nemmeno ne esistesse una versione con la copertina! Il valore dalla versione senza copertina si aggira sui 300,00 Dollari, la versione con la copertina si avvicina facilmente agli 8,000 Dollari.

Quest for the Fazzlewood

Quest for the Fazzlewood, di John e Laurie Van De Graaf, è il caso di un’altra avventura edita da una casa editrice terza e poi riutilizzata dalla TSR. L’avventura fu usata per il torneo Wintercon VII del1978 e poi pubblicata con una piccola tiratura di 300 copie dalla Metro Detroit Gamers. In seguito l’avventura fu pubblicata, ampliata e rivista, dalla TSR come avventura Expert The Gem and the Staff, arrivata anche in Italia col nome di La Gemma e il Bastone. Quest for the Fazzlewood può arrivare facilmente ai 3000,00 dollari mentre una copia di The Gem and the Staff può arrivare ai 20,00 dollari.

Chainmail

Collezionare Dungeons & Dragons

Chainmail è un libretto che contiene le regole per un wargames fantasy scritte da Gary Gygax e Jeff Perren. L’idea fu sviluppata inizialmente su alcune riviste del settore per poi concretizzarsi nel volumetto prodotto dalla casa editrice Guidon Games. Quando Gygax e Don Kaye fonderanno la TSR stamperanno nuovamente Chainmail sotto il nome della loro nuova azienda. Il volume viene considerato una delle principali fonti di ispirazione di Dungeons & Dragons ma, come la solito, alcuni non sono d’accordo. Sia come sia alcuni elementi in comune sono evidenti, come i lighting bolt, le fireball e moltissimi mostri e quindi il volume ha un valore collezionistico notevole. Della Guidon Games se ne conoscono almeno due stampe: la prima raggiunge facilmente i 3000,00 dollari mentre la seconda i 1,000 dollari. Le versioni della TSR sono molto più comuni e raggiungono il valore di poche centinaia di Dollari.

Se siete appassionati di D&D il volume Dungeons & Dragons Art & Arcana: A Visual History non può mancare nella vostra collezione. Potete acquistarlo a questo link di Amazon.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 20 Luglio 2020 — 16:18
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet