Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Acquisti su Amazon e Marketplace: un po’ di attenzione non guasta


Abbiamo ricevuto varie segnalazioni riferite a problematiche di acquisto via Amazon servendosi di venditori del cosiddetto marketplace. Si tratta di una delle forme attraverso le quali i prodotti vengono messi in vendita su Amazon: da un lato il canale ufficiale, con Amazon che gestisce ordine, logistica, spedizione e fatturazione del prodotto. Dall’altro il marketplace, vera e propria vetrina commerciale interna ad Amazon per la vendita di prodotti da parte dei partner dell’azienda americana sfruttando la piattaforma di quest’ultima ma gestendo per proprio conto fatturazione e spedizione.

E’ proprio attraverso il marketplace che alcuni venditori possono rifilare amare sorprese agli acquirenti meno prepararti. La forma più semplice e utilizzata è quella che vede il venditore chiedere all’acquirente, direttamente dalla propria pagina Amazon con il prodotto interessato, di contattarlo ad un indirizzo email per poter procedere con l’operazione di acquisto.

Di fatto quindi il venditore chiede di uscire dalla classica e consolidata procedura di acquisto attraverso gli strumenti che Amazon fornisce ai propri partner per iniziare una transazione commerciale che apparentemente è all’interno dei canoni Amazon ma che all’atto pratico è esterna da questi e rimanda ad un rapporto univoco tra venditore e acquirente.

Ed ecco molte volte scattare la sorpresa per l’acquirente, che procede ignaro con l’ordine non usando la piattaforma Amazon ma altri canali, come ad esempio un pagamento via Paypal o un bonifico bancario. Il venditore, una volta, ricevuto il pagamento, prende tempo per la spedizione ma di fatto, potremo dire, prende i soldi e scappa lasciando l’incauto acquirente con la percezione di aver fatto un acquisto sicuro tramite una piattaforma consolidata e familiare.

Cosa fare quindi? Semplice: stare lontano da quelle offerte magari con prezzo molto attraente ma per le quali il rivenditore richiede di essere contattati via email per procedere con il pagamento. Restando all’interno della piattaforma Amazon non si rischiano sorprese e in caso di problemi sarà la stessa Amazon ad intervenire con il proprio servizio di assistenza. Ed è bene ricordare che molto spesso quando un’offerta sembra essere troppo bella per essere vera è perché è proprio questo: non vera.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 10 Febbraio 2020 — 12:26
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet