Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Amazon assume, vuole arrivare a 8500 dipendenti in Italia entro fine anno


Amazon ha fatto il punto sull’impatto della sua azione in Italia, sia diretto che indiretto, anche a livello fiscale. Nel 2019 il colosso statunitense dell’ecommerce ha investito 1,8 miliardi di euro in Italia tra centri di distribuzione, uffici e la nuova Region AWS (Milano) aperta in aprile. Ulteriori 140 milioni di euro serviranno alla costruzione di due nuovi centri di distribuzione, uno a Castelguglielmo/San Bellino (Veneto) e uno Colleferro (Lazio), entro fine anno. È stata già programmata inoltre l’apertura di ulteriori depositi di smistamento nella seconda parte dell’anno a Catania, Cagliari, Genova, Pisa, Brescia, Parma e Milano. Se siete interessati, tenete d’occhio Amazon Jobs.

L’azienda di Jeff Bezos ha annunciato che creerà in Italia 1.600 posti di lavoro a tempo indeterminato entro fine anno, portando la forza lavoro totale a 8500 dipendenti, rispetto ai 6900 di fine 2019, in più di 25 sedi in tutta Italia. L’anno passato Amazon afferma che “sono stati creati 120 mila nuovi posti di lavoro per gli effetti indiretti dei nostri investimenti” – ad esempio nei settori edilizio e logistico.

“I nuovi posti di lavoro offrono inoltre opportunità di crescita professionale, una retribuzione competitiva, e un pacchetto completo di benefit, tra cui l’assicurazione sanitaria privata contro gli infortuni e sconti per acquisti su Amazon.it a tutti i dipendenti. Nel 2019, Amazon ha pagato, in media, oltre 17,2 milioni di euro al mese in remunerazioni e stipendi ai nostri dipendenti in Italia“, sottolinea l’azienda.

Sono oltre 14.000 le piccole e medie imprese italiane che usano la vetrina Amazon Made in Italy o servizi come Logistica di Amazon per incrementare la propria attività ed esportare i prodotti italiani in tutto il mondo. Nel 2019, le piccole e medie imprese (PMI) che usano i servizi di Amazon hanno esportato prodotti dall’Italia per un valore superiore ai 500 milioni di euro.

“Amazon è un potente motore di crescita per l’economia italiana. Attraverso l’innovazione, gli investimenti e la creazione di posti di lavoro, Amazon sta contribuendo alla trasformazione digitale del Paese – un processo che è diventato molto più che prioritario per sostenere l’economia in questi tempi impegnativi. In 10 anni abbiamo investito oltre 5,8 miliardi di euro nell’economia italiana e nei suoi talenti, impiegando stabilmente migliaia di persone che ricevono fin dal primo giorno una retribuzione competitiva e benefit. Sono particolarmente orgogliosa di come il nostro team in crescita e il nostro investimento a favore di clienti e delle piccole imprese italiane contribuiscano alla prosperità dell’Italia, creando migliaia di posti di lavoro aggiuntivi attraverso effetti indiretti e aprendo nuove opportunità per colleghi, partner commerciali, provider di servizi e fornitori”, ha dichiarato Mariangela Marseglia, VP Country Manager di Amazon Italia e Spagna.

Si dice spesso che i colossi dell’online paghino troppe poche tasse dove operano, e Amazon non è ovviamente d’accordo con questa ricostruzione. Secondo uno studio di Keystone citato da Amazon, l’azienda ha contribuito al prodotto interno lordo (PIL) in Italia per 7,6 miliardi di euro tra il 2010 e il 2019. Questo valore è pari a circa 1,5 volte il PIL annuale della Regione Valle d’Aosta.

Nel 2019, i ricavi totali delle attività di Amazon in Italia sono stati di 4,5 miliardi di euro e il contributo fiscale complessivo è stato di 234 milioni di euro, diviso in due parti: le imposte sostenute direttamente da Amazon sono pari a 84 milioni di euro. Le tasse versate come datore di lavoro ne costituiscono una parte importante; vi sono poi le imposte indirette raccolte per ulteriori 150 milioni di euro come risultato delle attività in Italia.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 20 Luglio 2020 — 15:03
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet