Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

AMD Memory Tweak, memoria grafica sulle Radeon senza segreti


AMD Memory Tweak consente agli utenti di modificare non solo la frequenza di lavoro della memoria grafica sulle Radeon, ma anche di modificare i timing.

Eliovp, un appassionato belga di mining, ha unito le forze con A. Solodovnikov per creare AMD Memory Tweak, un comodo software per overcloccare e modificare le impostazioni della memoria video sulle schede grafiche Radeon di AMD. Il software è scaricabile da questa pagina di GitHub e non va confuso con il software DRAM Calculator for Ryzen che svolge una funzione completamente diversa.

AMD Memory Tweak Tool è infatti dedicato esclusivamente a chi vuole modificare i parametri della memoria integrata sulla scheda video e solo su questa, mentre DRAM Calculator for Ryzen fornisce supporto a chi vuole modificare i parametri della RAM di sistema (DDR4), quella installata sulla scheda madre con chipset AMD e processore Ryzen.

In sostanza, il programma proposto dai due sviluppatori permette d’intervenire sulla memoria della GPU in modo similare a quanto fanno i classici software dei produttori come Afterburner di MSI, EVGA Precision XOC o GPU Tweak 2 di Asus. A differenza di quelli citati, AMD Memory Tweak Tool è dedicato esclusivamente alla memoria della scheda video e permette di modificare una maggiore quantità di parametri, tra cui i timing della memoria al volo.

I due autori non hanno fornito un elenco di compatibilità, quindi non è garantita la compatibilità con tutte le schede video, ma in linea di massima dovrebbe funzionare praticamente con ogni scheda attualmente in circolazione, dai modelli con memorie GDDR5 fino alle più recenti proposte con memorie HBM (High Bandwidth Memory) ed HBM2.

La maggior parte delle impostazioni ha effetto in tempo reale, anche se comunque alcuni dei timing impostabili potrebbero richiedere un riavvio del sistema. AMD Memory Tweak Tool funziona su sistemi operativi Windows e Linux, ed ovviamente il requisito essenziale è avere una scheda video AMD installata nel proprio computer.

Nel caso degli utenti Windows, è necessario avere installato il driver Radeon Adrenalin Software 19.4.1 o successivo, mentre gli utenti Linux dovranno avere oltre che il driver AMD-GPUPRO anche alcuni pacchetti aggiuntivi come pciutils-dev, libpci-dev, build-essential e git.

NOTA: come qualsiasi software che interviene sul comportamento standard di una scheda video o un altro componente, vi sono rischi e pericoli annessi e per cui i produttori non offrono garanzia. Chiunque agisca sulla frequenza di lavoro e/o timing di un componente lo fa a proprio rischio e pericolo, accettando le possibili conseguenze. Tom’s Hardware non è in alcun modo responsabile.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 23 Maggio 2019 — 7:41
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet