Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

AMD promette GPU ad alte prestazioni (ma potrebbe volerci un po’)


Molti appassionati stanno aspettando la mossa di AMD nella fascia alta del mercato delle schede video prima di decidere il loro prossimo acquisto. Le GeForce RTX hanno raccolto l’interesse degli appassionati delle alte prestazioni, quelli che amano avere sempre e comunque l’ultima tecnologia disponibile, ma molti altri hanno giustamente mostrato una posizione più attendista, e non solo perché i prezzi delle schede Nvidia sono davvero elevati.

D’altronde, anche se le nuove schede video sono indubbiamente veloci, bisogna ancora capire quanto le nuove soluzioni adottate dall’architettura Turing, come il ray tracing e l’uso dell’intelligenza artificiale per il miglioramento grafico senza impatto sulle prestazioni, cambieranno il panorama del gaming. Purtroppo, sebbene qualcuno vociferi dell’esistenza di una GPU Navi funzionante nei laboratori di AMD, la casa di Sunnyvale sembra ancora lontana dal poter portare sul mercato una risposta degna di essere chiamata tale alle nuove schede di Nvidia.

A margine dei recenti risultati finanziari, il CEO di AMD Lisa Su ha tuttavia messo un po’ a tacere le ipotesi di taluni che pensavano a una AMD disinteressata al mercato delle GPU di fascia alta, promettendo in un’intervista su Barron’s il pieno impegno. “Saremo competitivi nella fascia del mercato grafico“, ha spiegato Lisa Su. “Stiamo realizzando prodotti ad alte prestazioni e costruendo delle solide fondamenta sul lungo termine”.

Le parole del CEO probabilmente confortano i fan di AMD di lunga data, ma sorge spontaneo chiedersi cosa intenda AMD con “prodotti ad alte prestazioni”. Per l’azienda le GPU Vega sono ad alte prestazioni, e questo è certamente vero, ma per molti appassionati non sono ciò che serviva per mettere più pressione competitiva su Nvidia, che con le RTX ha ampliato il gap. Non resta che attendere, la speranza è che AMD sforni qualcosa in grado di offrire le stesse prestazioni delle RTX ma a prezzi più contenuti, in modo da portare a un ribasso generale dei listini. Insomma, che ricalchi quanto fatto con le CPU Ryzen.

Il “quando” è un altro elemento non chiaro. Commentando i risultati finanziari, il CEO ha parlato di vendite della divisione in crescita nella seconda metà dell’anno prossimo, cosa che fa pensare a un debutto delle GPU Navi distante ancora di molti mesi, come da recenti indiscrezioni.

L’uscita di Raja Koduri dal gruppo RTG sul finire dello scorso anno sembra aver segnato una qualche discontinuità nel lavoro della divisione prima dell’arrivo del sostituto David Wang. Il quale ha poi dovuto (giustamente) prendersi tempo per analizzare quanto fatto, quanto in cantiere e come intervenire. Questo, unitamente all’intenzione di passare al processo produttivo a 7 nanometri, ha fatto sì che le tempistiche si siano dilatate, lasciando a Nvidia il predominio nella fascia alta in questi mesi.

Le schede Nvidia GeForce RTX non sono molto disponibili e costano anche tanto. Tra le RTX 2080 meno costose c’è questa soluzione di Gigabyte in vendita su Eprice.


[ad_2]
Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 30 ottobre 2018 — 7:59
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet