Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

App sulle sigarette elettroniche, arriva il ban per tutte su App Store


Apple ha rimosso tutte le app relative alle sigarette elettroniche da App Store, prendendo come riferimento gli avvisi degli esperti del settore medico secondo cui la diffusione di prodotti della categoria possono condurre a “una crisi della salute pubblica e un’epidemia giovanile”.

Apple ha scritto in una nota: “Abbiamo aggiornato le nostre App Store Review Guidelines per indicare che le app che incoraggiano o falicitano l’uso di questi prodotti non sono consentite. A partire da oggi queste app non sono pi disponibili per il download”. Con queste parole la Mela ha cessato non solo il download delle vecchie app legate alla categoria del “vaping” e delle sigarette elettroniche, ma ne ha anche inibito l’accesso ad eventuali altre app del settore.

La manovra ha coinvolto 181 app, che sono state tutte rimosse da App Store, fra cui non solo app dedicate a sistemi di “svapo” (utili ad esempio ad attivare o riscaldare i dispositivi), ma anche giochi e app di documentazione del settore. L’azienda non ha mai accettato la vendita di ricariche o cartucce per le sigarette elettroniche, tuttavia pare che rimangano funzionanti tutte le app gi scaricate sui propri dispositivi (ma non sappiamo per quanto).

La decisione di Apple arriva nello specifico in un momento in cui sono rapidamente incrementate le preoccupazioni legate all’uso di questi prodotti in seguito alla recente notizia delle misteriose lesioni polmonari che hanno provocato la morte di almeno 42 persone, forse per via delle sigarette elettroniche. Non sono state ancora scoperte le cause certe, ma pare che al centro di tutto ci sia un addensante chimico usato nelle cosiddette e-cig o nei vaporizzatori in genere.

Gi da prima la comunit medica aveva espresso dubbi di diverso tipo sull’uso dei prodotti di vaping: fra i pericoli la possibilit di esplosione delle batterie integrate, o gli alti livelli d’uso fra i pi giovani. Proprio in questo contesto arriva la dura decisione di Apple nei confronti delle app della categoria, documentata in una nota pubblica riportata da Axios.

“Curiamo con grande attenzione l’App Store come luogo di fiducia per i clienti, in particolare i giovani, da cui scaricare app. Valutiamo costantemente le app e consultiamo i casi pi recenti per determinare i rischi per la salute e il benessere degli utenti.

Di recente, esperti che vanno dal CDC all’American Heart Association hanno attribuito una variet di lesioni polmonari e decessi a sigarette elettroniche e prodotti per lo svapo, arrivando a definire la diffusione di questi dispositivi una crisi di salute pubblica e un’epidemia giovanile.

Siamo d’accordo, e abbiamo aggiornato le nostre App Store Review Guidelines per indicare che le app che incoraggiano o facilitano l’uso di questi prodotti non sono consentite. A partire da oggi queste app non sono pi disponibili per il download”.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 19 Novembre 2019 — 13:11
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet