Apple e Broadcom colpevoli di violazione di brevetto: dovranno versare 1,1 miliardi di dollari al Caltech


A quattro anni dal primo atto d’accusa formale del California Institute of Technology contro Apple e Broadcom per violazione di propriet intellettuali, una giuria federale del Distretto Centrale della California ha deciso per la colpevolezza delle due compagnie tecnologiche, stabilendo un risarcimento danni complessivo di 1,1 miliardi di dollari che dovranno essere versati all’ateneo californiano.

Apple dovr corrispondere 837 milioni di dollari, mentre i restanti 270 milioni di dollari saranno versati da Broadcom. Questo sembra essere basato sulla stima ipotetica del Caltech di cosa avrebbe potuto negoziare in termini di royalty nel 2010 se le due aziende avessero firmato un accordo con Caltech prima che Apple utilizzasse i chipset WiFi di Broadcom nei propri dispositivi. Quali? iPhone, iPad, iPod touch, i Mac, Apple TV, i router AirPort e Apple Watch.

Perch il contenzioso verte proprio su questo: quattro brevetti violati su tecnologie di trasmissione dati WiFi che Broadcom ha sfruttato per realizzare le proprie soluzioni tecnologiche usate poi dalla Mela all’interno dei suoi dispositivi. Per stimare i costi di licenza il Caltech aveva calcolato un valore di 1,40 dollari per dispositivo Apple venduto, e di 26 centesimi di dollaro per ciascun chip WiFi 802.11n e 802.11ac di Broadcom.

Durante lo svolgersi del caso Apple aveva osservato che si limitata ad usare i prodotti commerciali di Broadcom invece di realizzare essa stessa una tecnologia e che pertanto non sarebbe dovuta essere stata ritenuta responsabile di violazione di prorpiet intellettuale. Un’argomentazione che evidentemente non ha condizionato il verdetto. Sar per interessante vedere se ora il Caltech, forte di questo precedente, decider di portare in tribunale anche altri produttori che hanno utilizzato gli stessi chip di Broadcom.

Il Caltech “lieto che la giuria abbia riconosciuto Apple e Broadcom colpevoli della violazione dei brevetti del Caltech” ha dichiarato un portavoce dell’istituto, aggiungendo che la scuola ” impegnata a proteggere la sua propriet intellettuale nel proseguire la sua missione di espandere la conoscenza umana e dare beneficio alla societ tramite la ricerca integrata con l’istruzione”.

Apple e Broadcom hanno dichiarato che intendono presentare ricorso, non trovandosi d’accordo con le basi legali e fattuali su cui stato costruito il verdetto della giuria. I legali di entrambe le societ hanno negato la violazione dei brevetti e hanno dichiarato che l’istituto “non ha diritti” per chiedere un “risarcimento danni significativo” anche nel caso in cui le sue invenzioni venissero utilizzate.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 30 Gennaio 2020 — 13:46
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet