Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Attracco di salvataggio in orbita fra due satelliti: è la prima volta nella storia dell’uomo


I satelliti MEV-1 e Intelsat 901 si sono agganciati all’interno di una missione pionieristica di assistenza satellitare. Se la missione dovesse risultare un successo potrebbe rappresentare il punto di inizio di un nuovo mercato capace di ridurre i rifiuti nello spazio derivati da satelliti in difficolt o non pi funzionanti.

” la prima volta nella storia, un attracco che non ha precedenti perch il satellite non era stato progettato per una manovra di questo tipo”, ha dichiarato Joe Anderson, Vice Presidente di Space Logistics. “Questa la prima volta che due satelliti commerciali hanno portato a compimento una manovra di docking”. Lo scorso 25 febbraio il Mission Extension Vehicle (MEV-1) diNorthrop Grumman si agganciato al satellite per le telecomunicazioni Intelsat 901. Dopo quasi 19 anni nello spazio Intelsat 901 stava per esaurire il carburante, fattore che avrebbe impedito ogni possibilit di controllo dalla Terra. Senza l’intervento di MEV-1, Intelsat 901 era destinato a diventare un rottame spaziale.



Per evitarlo Intelsat aveva accettato una missione di salvataggio da parte di un altro satellite al fine di prolungare la vita di Intelsat 901 per altri cinque anni. MEV-1 stato lanciato a ottobre 2019 ed stato necessario un viaggio di circa tre mesi per raggiungere il satellite in difficolt, con l’attracco che stato eseguito in quella che viene definita una “graveyard orbit”, orbita cimitero, dove solitamente vengono indirizzati i satelliti non pi funzionanti per non interferire con le operazioni dei satelliti che invece sono attivi.

Ora che MEV-1 e Intelsat 901 sono agganciati, il primo satellite prender il comando di tutte le manovre di navigazione. A marzo, Intelsat 901 uscir dalla orbita cimitero e solo a marzo, se tutto andr come previsto, potr riprendere tutte le sue attivit. Dopo altri cinque anni di attivit MEV-1 riporter Intelsat 901 nella graveyard orbit, dove il satellite verr definitivamente disattivato. A quel punto MEV-1 non finir senza lavoro, visto che potrebbe essere utilizzato per prolungare le attivit di un altro satellite.

La missione rappresenta una pietra miliare per l’industria spaziale, la quale impegnata da anni nella potenziale riparazione satellitare senza la necessit di missioni con equipaggio. La capacit di riparare i satelliti in orbita potrebbe consentire di risparmiare soldi alle varie agenzie spaziali, diminuendo di riflesso la quantit di rifiuti intorno alla Terra.

Tutt’oggi le operazioni di manutenzione e spostamento di satelliti in difficolt avvengono attraverso missioni con equipaggio, tuttavia varie aziende sono al lavoro per trovare un’alternativa pi sostenibile: oltre a Northrop Grumman, infatti, anche Astroscale (che si occupa di rimozione di detriti spaziali) ha previsto una missione simile nel 2020 all’interno della quale prevista una manovra di aggancio fra satelliti attraverso piastre magnetiche. L’obiettivo quello di guidare i satelliti agganciati verso un’orbita dove bruceranno nell’atmosfera terrestre.

Per quanto riguarda Northrop Grumman, invece, in previsione un’altra missione, MEV-2, che dovrebbe partire anch’essa entro la fine dell’anno e all’interno della quale verr fornita assistenza ad un altro satellite Intelsat.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 29 Febbraio 2020 — 10:50
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet