Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Book shopping, l’Italia diventa un esempio mondiale


Il modo in cui ci apprestiamo ad acquistare libri in Italia sta diventando un caso internazionale di cloud ibrido applicato al business retail.

Protagonisti sono le librerie Mondadori, la tecnologia di Ibm, che dà vita a un assistente virtuale, il system integrator Mauden con una propria piattaforma e, ovviamente, gli amati libri.

Il sistema creato da Mauden su tecnologia Ibm per la catena dei Mondadori Store si chiama MyStore, e consta di un assistente virtuale per l’acquisto di libri che punta a cambiare la cosiddetta esperienza di acquisto dei lettori, consigliando loro il libro perfetto.

Mondadori lo lancia, non a caso, nel periodo pre-natalizio, quando le librerie sono invase da persone in cerca del“libro giusto-regalo giusto”.

Ecco perchè Mondadori ha puntato a rendere l’acquisto negli store fisici in Italia più semplice e accessibile grazie all’utilizzo della tecnologia.

MyStore è di fatto un assistente virtuale progettato per offrire in tempo reale ai clienti consigli sui libri tramite un chiosco presente in negozio.

Il sistema si basa sulla piattaforma GETinTOUCH di Mauden, che sfrutta l’infrastruttura Ibm Cloud e un database Ibm Cloudant per interagire con i profili social dei clienti e raccogliere dati sulle preferenze e sugli acquisti dei libri.

La soluzione utilizza anche Watson Assistant per poter comunicare con l’utente in linguaggio naturale, rendendo così l’interazione più personale.

Come funziona MyStore

Quando gli utenti accedono al chiosco situato nel Mondadori Store tramite un account Facebook, questo rileva le preferenze identificando i gusti personali.

La selezione viene poi combinata con altri dati, come la data di nascita e l’elenco degli amici, per generare una lista con i titoli consigliati.

Il sistema MyStore consente anche di cercare la disponibilità, il prezzo e la posizione del prodotto nel punto vendita.

Per il momento la soluzione è in sperimentazione in Italia negli store Mondadori di Roma e Milano e, dicono gli implementatori, sta riscuotendo grande successo.

Nei primi giorni ci sono state circa 50.000 visualizzazioni di prodotto e 7.000 sessioni registrate nelle varie postazioni, con durate medie di circa 8 minuti a utente, riporta il sito di Ibm.  Egrazie a Watson è stato possibile mappare il negozio fisico esattamente come viene mappato un sito di e-commerce.

L’articolo Book shopping, l’Italia diventa un esempio mondiale è un contenuto originale di 01net.



Fonte: https://www.01net.it/

Rate this post
Updated: 7 dicembre 2018 — 12:59
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet