Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Com’era navigare su internet nel 1990? Il CERN ci fa rivivere l’esperienza


Chi nato dopo gli anni ’80 probabilmente non ha mai avuto modo di provare l’ebbrezza del World Wide Web degli albori. C’ da dire che non era una grande esperienza: non c’erano lettori multimediali e agli inizi anche le immagini erano un lusso proibito, e – incredibile a dirsi – non c’erano nemmeno i gattini. A far rivivere quell’esperienza oggi il CERN (con sede nei pressi di Ginevra), che ha ricostruito quello che allora poteva essere definito come il primo browser web al mondo e lo ha reso disponibile per tutti.

Questo significa che chiunque pu navigare online su qualsiasi sito, vecchio o nuovo, come se si fosse tornati agli albori del web. Non un gran vedere, anzi le pagine dei siti moderni risultano illeggibili, ma chiaro che allora c’era la sensazione di trovarsi di fronte ad una rivoluzione, probabilmente la pi grande in ambito tecnologico degli ultimi decenni. Per usare il browser serve addirittura una guida, anche solo per capire come lanciare una nuova pagina web. Per navigare come se foste negli anni ’90 dovete accedere a questo indirizzo e seguire le istruzioni (anche in video), lanciando WorldWideWeb.

L’idea di realizzare “un ampio database ipertestuale con collegamenti” attribuita a Tim Berners-Lee e risale al 1989, con la sua realizzazione avvenuta un anno pi tardi, verso la fine del 1990 con tutti gli elementi essenziali su cui ancora oggi si fonda la navigazione online. Fra le tecnologie progettate allora abbiamo acronimi estremamente diffusi ancora oggi: vi dicono niente HTTP e HTML? E poi anche il concetto di server e web server su cui erano state depositate le prime pagine web risalgono proprio a quei periodi.

WorldWideWeb era insieme non solo un’app per la navigazione su internet, quindi un browser, ma anche un editor per creare nuove pagine. Il CERN lo ha rilasciato nuovamente in occasione del trentesimo anniversario dalla nascita del web: mancano persino i colori, ma se riuscite a respirare l’aria che potenzialmente respiravano Berners-Lee e colleghi allora l’esperienza potrebbe assumere i toni della magia.

Ad esempio oggi abbiamo la barra degli indirizzi che serve anche a lanciare una ricerca sul nostro motore di ricerche preferito, a nostra discrezione. Nel 1990 invece per accedere ad un sito bisognava selezionare il menu Document dalla barra laterale di sinistra, premere su “Open from full document reference”, digitare l’URL esatto e poi cliccare su “Open”. E se la storia vi intriga, attraverso la pagina del nuovo progetto possibile approfondire l’argomento con diverse letture. Ulteriori approfondimenti sul WWW possono essere trovati qui.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 21 Febbraio 2019 — 14:11
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet