Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Dailymotion condannata a risarcire 5,5 milioni di euro a Mediaset per violazione copyright


Dailymotion è stata condannata dal Tribunale di Roma a risarcire Mediaset con 5,5 milioni di euro per violazione delle norme sul copyright.

Dailymotion (Vivendi) dovrà risarcire Mediaset con 5,5 milioni di euro per violazione del diritto d’autore. Così ha deciso ieri il Tribunale di Roma in relazione ai 995 video di programmi televisivi (come Mai Dire Goal, Le Iene, Zelig, etc.) caricati illecitamente dagli utenti sulla nota piattaforma di streaming. La difesa ha cercato di dimostrare che nel rispetto della direttiva UE del 2000, recepita in Italia nel 2003, i provider non sono responsabili dei contenuti condivisi ma il tribunale ha sostenuto che la piattaforma non si è contraddistinta come hosting passivo. A tutti gli effetti ha rimosso i contenuti contestati solo a seguito di “reiterati e ingiustificabili ritardi”. Inoltre una perizia tecnica ha svelato che i servizi integrati hanno consentito di organizzare l’offerta di video allo scopo di aumentare visualizzazioni e quindi introiti pubblicitari.

A distanza di 6 anni dalla denuncia e diverse diffide (prima generiche e poi con URL) si è giunti così a una sentenza che chiude definitivamente il caso. Il tribunale non solo ha stabilito 695 euro di danno per ogni minuto di trasmissione condiviso – per complessivi 7556 – ma anche previsto una penale di 5mila euro per ogni giorno di ritardo nella cancellazione delle clip e il pagamento delle spese processuali. Mediaset ha ricordato anche che “la sanzione avrà valore automatico anche nel caso di eventuali futuri caricamenti”.

Il Gruppo di Cologno Monzese, come spiega La Repubblica, attualmente è impegnato in altre 6 cause analoghe sempre nei confronti di Dailymotion e fa sapere che “considerando i criteri economici riconosciuti nella prima sentenza, potrebbero dare luogo a un risarcimento superiore ai 200 milioni di euro”.

Quest’ultimo dettaglio sembra quasi un avvertimento a Vivendi, che è proprietaria di Dailymotion e oggetto di una causa miliardaria da parte di Mediaset per il mancato acquisto di Premium. Per altro bisogna ricordare che l’accordo siglato nel 2016 dalle due aziende per l’acquisto di Premium prevedeva la cessazione di ogni azione legale nei confronti proprio di Dailymotion.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 16 Luglio 2019 — 10:16
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet