Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Dal Max Planck institute 3 milioni di euro alla ricercatrice dei laboratori del Gran Sasso Karoline Schäffner


Il Max Planck Institute è un importante centro di ricerca tedesco. Nonostante sia nato in Germania resta nel 1948 resta un centro internazionale: 5 dei suoi istituti e un laboratorio di ricerca sono infatti all’estero.

Da questa grande attenzione alle ricerche internazionali arriva il premio rilasciato a Karoline Schäffner: più di 3 milioni di euro per continuare le sue ricerche. La Schäffer lavora nei LNGS (Laboratori Nazionali del Gran Sasso) dal 2013 e già nel 2016 aveva ricevuto dei finanziamenti per lo sviluppo di “Nuove tecniche di rivelazione per futuri esperimenti finalizzati alla rivelazione diretta della Materia Oscura” dall’INFN, diventando la responsabile del progetto COSINUS, che beneficerà del premio del Max Planck Institute.

Ingresso dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso – LNGS. Credit: INFN, LNGS

Cos’è la Materia Oscura?

Lord Kelvin nel 1884 coniò il termine Materia Oscura riferendosi a stelle “nere”, oggi il significato è un po’ diverso, ma siamo molto vicini. Dalle misurazioni sulla velocità di rotazione delle stelle nella nostra galassia siamo riusciti a capire che c’è qualcosa che non riusciamo a vedere nel cielo: oggetti che non emettono onde elettromagnetiche, ma hanno una massa molto grande. Nessuno scienziato ha idea di quali particelle formino questi oggetti, che prendono il nome di Materia Oscura, dato che particelle che soddisfino tutti i requisiti necessari non sono previste dal Modello Standard.

Il risultato? Da anni i ricercatori cercano un modo per capire cosa diamine sia.

COSINUS (Cryogenic Observatory for SIgnatures seen in Next-generation Underground Searches) vuole portare questa ricerca un passo più avanti e per farlo sta sviluppando una nuova generazione di rivelatori criogenici allo Ioduro di Sodio (NaI), aiutandoci a rivelare la sfuggente Materia Oscura che sembra essere l’85% della materia presente nell’universo.



Fonte: http://www.orgoglionerd.it

Rate this post
Updated: 8 dicembre 2018 — 21:09
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet