Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Dr Disrespect parla dopo il ban su Twitch


È già passato un mese da quando uno degli eventi più importanti dell’anno ha colpito tutta la community di Twitch, stiamo parlando ovviamente del ban di Dr Disrespect. In queste ultime settimane si è parlato tanto dell’evento soprattutto perché il diretto interessato non ha voluto aprire bocca fino a qualche giorno fa. Durante un’intervista rilasciata al Washington Post lo streamer ha infatti parlato per la prima volta rilasciando molte dichiarazioni, soprattutto riguardanti il suo futuro e i fans.

Premuto su domande riguardanti la sua rimozione da Twitch o i suoi passi successivi, rispondeva spesso che i suoi legali gli hanno consigliato il silenzio. “Ho avuto un sacco di stress e ansia“, ha detto Beahm al giornale. “Io e mia moglie entrambi, questo è il nostro sostentamento. Abbiamo lavorato molto duramente per arrivare a questo punto. … Diciamo solo che ho provato tutte le emozioni che potresti provare”. Dr Disrespect sostiene di non sapere ancora perché Twitch abbia effettivamente annullato il suo contratto, a pochi mesi da un accordo di esclusività di due anni.

Dr Disrespect

Beahm ha detto di aver appreso la notizia mentre guardava lo streaming di un amico su Twitch. Ha notato che alcune delle funzionalità normalmente disponibili per lui come creatore non erano presenti e ha inviato un’e-mail a Twitch. Nella loro risposta, la società lo ha informato della loro azione, ma non ha fornito un motivo. Il giorno della decisione Twitch ha rilasciato una dichiarazione che recitava: “Come è il nostro processo, prendiamo le misure appropriate quando abbiamo prove che uno streamer ha agito in violazione delle nostre Norme della community o dei Termini di servizio. Questi si applicano a tutti gli streamer indipendentemente dallo stato o dalla preminenza nella comunità“.

Parlando con il Washington post, Disrespect ha rifiutato di affrontare alcune teorie specifiche, ribadendo che Twitch non ha comunicato la logica per la rimozione né a lui né al suo team e indicando spesso il supporto del suo pubblico abbonato. Una storia che ha quasi dell’incredibile e sulla quale ci sono ancora tantissime ombre sulle quali verrà fatta luce soltanto quando si andrà in tribunale da quello che sembra.

Se avete bisogno di un microfono da streaming, potete trovare quello adatto a voi qui su Amazon



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 16 Luglio 2020 — 18:42
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet