Ferrari: non solo automobili elettriche, il motore a combustione rester


Sappiamo che il mondo dell’automotive ha puntato con decisione in direzione delle automobili elettriche. Ibride, mild-hybrid o completamente elettriche, stanno venendo presentati sempre più modelli con tecnologie da accoppiare o per sostituire i motori a combustione interna. Ma se per alcuni marchi può sembrare un passaggio semplice (anche se spesso non lo è), per altri potrebbe essere più complicato: questo è il caso di Ferrari.

ferrari

Ferrari: l’elettrificazione sì, ma solo per una percentuale limitata

Ferrari è in una situazione diversa rispetto a buona parte del mercato. Infatti sappiamo come sia sinonimo di lusso ma anche di sportività e il peso del suo brand nel mondo dell’automobile è ben noto (così come lo è in borsa).

L’ultima dichiarazione che riguarda Ferrari e automobili elettriche è stata fatta nientemeno che da Louis Camilleri (CEO della società) durante la conferenza stampa con gli azionisti per il rilascio dei risultati finanziari del Q3 2020.

FERRARI ELETTRICHE

Secondo Camilleri, un brand come Ferrari non potrà mai essere al 100% elettrico e probabilmente sotto la sua guida non lo sarà neanche al 50%. Questo non esclude la possibilità che in futuro non possa essere presentata un’automobile con il marchio del cavallino completamente elettrica, ma comunque non sarà la parte principale del business. I motori a combustione interna rimarranno ancora per molto tempo.

Certamente continuerà la strategia dell’ibridazione dei modelli che abbiamo visto iniziare con le serie limitate (LaFerrari) per poi proseguire la SF90 Stradale. E in futuro si amplierà con ulteriori aggiunte anche nella fascia più bassa del mercato. In generale comunque niente è escluso, anche stando a dichiarazioni risalenti a qualche mese fa.


Recentemente anche Morgan Stanley, attraverso un suo analista, ha espresso pareri positivi in merito al matrimonio tra Ferrari e le automobili elettriche. Una delle conclusioni dell’analisi è stata “riteniamo che il risultato finale della transizione della Ferrari ai veicoli elettrici possa essere il motivo principale che influirà il prezzo delle loro azioni nei prossimi 3-5 anni“.

Non si tratta di una novità di poco conto considerando che altri marchi di lusso stanno puntando in direzioni diverse. Per esempio Bentley per il 2030 potrebbe non avere più nella propria gamma automobili con motori a combustione ma solamente automobili elettriche. Porsche invece potrebbe avere un approccio più simile a Ferrari, con uno dei suoi modelli iconici (911) che non sarà elettrificata nel breve periodo.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *