Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

FireEye annuncia l’acquisizione di Cloudvisory: il cloud si protegge con la visibilità


FireEye ha annunciato di aver acquisito Cloudvisory per potenziare la sua offerta di sicurezza negli ambiti cloud e container. Grazie a questa acquisizione FireEye Helix diventa ora una soluzione complessiva e centralizzata per proteggere i vari carichi di lavoro che sfruttano le tecnologie del cloud.

FireEye acquisisce Cloudvisory: la migliore sicurezza è la visibilità

Cloudvisory fornisce soluzioni per la visibilità continua, la conformità normativa e la gestione delle politiche di sicurezza per ambienti multi-cloud e data center. Le soluzioni Cloudvisory sono compatibili con AWS, Azure, Google Cloud, Kubernetes, OpenStack e VMware, così come con gli ambienti virtualizzati e bare metal tradizionali.

Cloudvisory risponde all’esigenza di contenere la complessità del cloud dando alle aziende la possibilità di mantenere la visibilità sulla propria infrastruttura per scoprire eventuali problemi di configurazione che possono portare a falle di sicurezza.

FireEye integrerà le soluzioni di Cloudvisory con la propria FireEye Helix per ottenere una soluzione centralizzata per gestire i propri ambienti indipendentemente da dove siano eseguiti e anche nel caso siano distribuiti tra più fornitori di cloud pubblico. La combinazione dei due prodotti permetterà di ottenere informazioni sulla conformità normativa, la corretta configurazione, il monitoraggio delle prestazioni e dello stato di sicurezza, nonché visibilità su quali attività degli utenti possono portare a rischi di sicurezza.

“I clienti hanno bisogno di visibilità costante tra i loro ambienti di cloud pubblico e ibrido, così come nei loro carichi di lavoro”, ha affermato Grady Summers, executive vice president of products and customer success presso FireEye. “Cloudvisory fornisce questa visibilità e permette a FireEye di applicare controlli e best practice basate sulla nostra conoscenza di prima mano su come operano gli attaccanti”.

Trovate il comunicato integrale a questo indirizzo.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 27 Gennaio 2020 — 19:27
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet