Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Fortnite dice addio al Cubo, cosa è successo durante l’evento


Decisamente disarmante la capacità di Fortnite di unire i propri utenti in determinati momenti dell’anno: come già avvenuto qualche mese fa infatti, il Battle Royale curato dai ragazzi di Epic Games ha ancora una volta spinto milioni di giocatori a mettere per qualche minuto da parte le armi per assistere a un nuovo momento unico all’interno del gioco. Dopo tanta attesa infatti il cubo di Fortnite (soprannominato Kevin, ndr) è arrivato al culmine della sua instabilità, frantumandosi in mille pezzi. Un evento che ha abbagliato i giocatori (nel vero senso della parola! Ndr), e li ha proiettati in una sorta di strano vuoto infinito, in cui erano costretti a fluttuare amabilmente assieme ad altri utenti, prima di essere catapultati nuovamente in una nuova caotica partita.

Come era lecito attendersi, l’esplosione del cubo di Fortnite non sarà esente da conseguenze, dal momento che i ragazzi di Epic Games hanno apportato nuove modifiche alla mappa di gioco. Bacino Bucato ha infatti molta meno acqua rispetto a quanta non ce ne fosse in precedenza, con le masse continentali che ora danno agli utenti maggiore superficie su cui scorazzare liberamente all’interno del Battle Royale.

Chiaramente la grandissima affluenza al titolo nel corso delle ultime ore ha portato anche problemi di connettività diffusa, con numerosi giocatori che lamentavano l’impossibilità di accedere a una partita. Problemi che ovviamente si ripercuotono anche sotto il profilo della rivelazione delle novità, dal momento che non è ancora possibile fare una stima effettiva dei cambiamenti reali che la mappa di gioco ha subito in seguito all’esplosione di Kevin.

Non resta quindi altro da fare che mettersi comodi e attendere un nuovo evento all’interno di Fortnite: possibile che Epic Games prosegua la sua corsa lungo la strada degli eventi speciali, visto il grandissimo seguito che questi riescono a raccogliere. Gli ultimi giorni prima della dipartita di Kevin non erano infatti pochi gli streaming dei pro player a raggiungere cifre disarmanti, con decine di migliaia di utenti connessi alle live dei vari canali social.

Qui il link alla community italiana dedicata al Battle Royale.

Fonte

Ti potrebbero interessare:





Fonte: http://www.optimaitalia.com/

Rate this post
Updated: 5 novembre 2018 — 8:00
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet