Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Galaxy Note 20: tutto ciò che sappiamo sugli smartphone con S-Pen


Cresce la curiosità attorno ai futuri smartphone targati Samsung. La nuova linea di Galaxy Note 20 sarà annunciata ufficialmente il prossimo 5 agosto, durante un evento che si svolgerà in diretta streaming in cui sono attesi anche nuovi smartphone pieghevoli. Come sempre in questi casi, le indiscrezioni sulle possibili schede tecniche circolano ormai da diversi mesi.

Se da un lato, queste informazioni ci hanno aiutato a farci un’idea della famiglia Galaxy Note 20; dall’altra, hanno creato in alcuni casi un po’ di confusione. In questo articolo, dunque, cerchiamo di fare chiarezza raccogliendo tutto ciò che è stato detto fino a questo momento dei futuri top di gamma del colosso di Seul, in attesa dall’annuncio ufficiale.

I primi dubbi riguardano il numero di modelli che verranno annunciati. Due o tre? Le ultime ipotesi sembrano dirigersi verso la prima opzione. Inizialmente, si era parlato – come da tradizione – di un Galaxy Note 20 e un Galaxy Note 20 Plus, salvo poi individuare un Galaxy Note 20 Ultra. Una soluzione in linea con quanto fatto a febbraio con la gamma Galaxy S20.

Ad ogni modo, pare che i modelli saranno solamente due: Galaxy Note 20 e Galaxy Note 20 Ultra, confermato per errore da Samsung. Il processore – per il mercato europeo – dovrebbe essere l’Exynos 990 abbinato a 8 o 12 Gigabyte di RAM nel primo caso, mentre si toccherebbero i 16 Gigabyte per la versione Ultra. La memoria interna, invece, sarebbe da 128 Gigabyte per Galaxy Note 20 (un passo indietro rispetto alla generazione precedente ma potrebbe esserci la possibilità di espandere la memoria) e da 256 o 512 Gigabyte nel fratello maggiore. In tutti i casi, non mancherebbe il supporto al 5G mentre sarebbe assente il jack audio da 3,5 mm.

Samsung Russia

Arriviamo ora al design e al display, in cui i due phablet differiscono leggermente. Galaxy Note 20 avrebbe un display Dynamic AMOLED da 6,5 pollici con un refresh rate probabilmente fermo a 60 Hz. Numeri in aumento per Galaxy Note 20 Ultra: schermo da 6,9 pollici con bordi curvi e frequenza di aggiornamento a 120Hz. Il pannello sarebbe di tipo LTPO che consentirebbe di modificare dinamicamente la frequenza di aggiornamento, salvaguardando la batteria. Se dovesse esserci davvero una terza variante, queste ultime specifiche sarebbero da attribuire a Galaxy Note 20 Plus mentre il modello Ultra integrerebbe un pannello con una diagonale superiore ai 7 pollici. Per il resto, non dovrebbero esserci differenze tra le varianti Plus e Ultra.

Pochi dubbi per quanto riguarda l’estetica sul posteriore grazie alle immagini rese note (per sbaglio) direttamente da Samsung Russia. Sul retro, troveremmo un modulo fotografico rettangolare molto evidente e sporgente composto da tre fotocamere. Galaxy Note 20 avrebbe un sensore principale da 12 Megapixel abbinato a un teleobiettivo da 64 Megapixel e un grandangolare da 12 Megapixel.

Galaxy Note 20 Ultra (o Plus) disporrebbe di un sensore da 108 Megapixel, un teleobiettivo da 13 Megapixel e un grandangolare da 12 Megapixel. Avrebbe a disposizione, inoltre, un sistema di messa a fuoco laser. In questo caso, il teleobiettivo sarebbe di tipo periscopico con capacità di zoom fino a 50X. Pare infatti che Samsung abbia deciso di abbandonare lo Space Zoom (zoom fino a 100X) visto su Galaxy S20 Ultra. La fotocamera anteriore, invece, sarebbe in ogni modello da 40 Megapixel e sarebbe incastonata sempre in un foro sullo schermo, diventato però più piccolo e meno evidente.

Tutto ciò sarebbe alimentato da una batteria di almeno 4.000 mAh per il modello base e da una batteria da 4.500 mAh per il fratello maggiore. Se dovesse esserci un terzo modello, si arriverebbe a 5.000 mAh su Galaxy Note 20 Ultra. Tuttavia, non dovrebbe mancare la ricarica rapida a 45W, la ricarica wireless e inversa. Come da tradizione, gli smartphone saranno accompagnati dall’iconica S-Pen che dovrebbe migliorarsi e potrebbe introdurre nuove funzioni. Sul pennino, però, non sono trapelate indiscrezioni degne di nota.

Capitolo prezzi e disponibilità. Samsung annuncerà la famiglia Galaxy Note 20 il prossimo 5 agosto, mentre la commercializzazione – a detta di varie fonti – partirebbe dopo alcune settimane, il 21 agosto. Le colorazioni disponibili sarebbero Grey, Green e Copper per il modello principale e White, Black e Copper per Note 20 Plus/Note 20 Ultra. La variante in bronzo è già stata confermata dalla fuga sul sito della divisione russa.

Il prezzo dovrebbe oscillare tra 999 dollari e 1.299 dollari, in aumento rispetto alla generazione precedente arrivata sul mercato a partire da 949 dollari. Numeri dunque che dovrebbero aumentare anche in Italia (il prezzo di lancio della gamma Galaxy Note 10 dello scorso anno era di 979 euro).

Insomma, ci sono ancora alcuni aspetti da chiarire e le informazioni potrebbero cambiare in sede di presentazione. Samsung ci toglierà ogni dubbio il prossimo 5 agosto!

Se siete alla ricerca di uno smartphone Samsung, potete dare un’occhiata alla nostra guida dedicata, raggiungibile a questo link.





Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 16 Luglio 2020 — 9:17
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet