Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

GeForce NOW: Activision Blizzard richiede la rimozione dei suoi giochi dal catalogo


La scorsa settimana abbiamo accolto GeForce NOW, la piattaforma di cloud gaming di NVIDIA che avrebbe già conquistato migliaia di giocatori con la sua versatilità e le sorprendenti performance. Il servizio è infatti compatibile con PC, Mac, NVIDIA Shield e i device Android: per iniziare a giocare basterà lanciare il software dedicato e scegliere uno dei titoli provenienti dalla propria libreria.

Se speravate di utilizzare GeForce NOW per giocare al più recente Call of Duty o a Overwatch, tuttavia, dovrete rimandare i vostri piani: Activision Blizzard ha richiesto la rimozione dei suoi giochi dal catalogo di NVIDIA.

Activision Blizzard: “GeForce NOW? No, grazie”

Se confrontato con Google Stadia, GeForce NOW può contare su un più vasto catalogo di giochi compatibili e, cosa importante, costi di abbonamento più accessibili. NVIDIA sta collaborando con i publisher per ampliare ulteriormente il suo parco titoli, ma qualcuno non sembra intenzionato a cooperare. Quel qualcuno è Activision Blizzard, uno dei giganti dell’industria videoludica, il quale prende le distanze da GeForce NOW ritirando le sue produzioni dal catalogo della piattaforma.

Ecco il comunicato ufficiale rilasciato da NVIDIA:

“Su loro richiesta, vi segnaliamo che i giochi Activision Blizzard verranno rimossi dal servizio. Nonostante l’inconveniente, speriamo di collaborare con Activision per riattivare questi giochi e molti altri in futuro. Oltre alle centinaia di giochi attualmente supportati, abbiamo più di 1,500 titoli che gli sviluppatori hanno chiesto di integrare nel nostro servizio”.

In parole povere, giochi come Call of Duty: Modern Warfare, Overwatch, Hearthstone, Diablo III e molti altri non potranno essere avviati tramite la piattaforma di cloud gaming, almeno per il momento; nulla vieterà a NVIDIA e al publisher di trovare un eventuale accordo nei prossimi mesi.

nvidia geforce now

Ricordiamo che GeForce NOW è già disponibile con due diversi piani di abbonamento: un piano gratuito, che garantisce un accesso standard con sessioni di gioco dalla durata massia di un’ora; il piano Founders, che prevede una trial iniziale di 90 giorni e un abbonamento mensile di 5,49€ per i successivi 12 mesi.

Chi opterà per la sottoscrizione Founders potrà contare sul supporto ai giochi RTX ON – compatibili dunque con la tecnologia Ray Tracing – come Control, Metro Exodus e Battlefield V.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 12 Febbraio 2020 — 12:31
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet