Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Gli antivirus supporteranno Windows 7 ancora per molti anni


Secondo un rapporto di AV-Test, la maggior parte dei fornitori di antivirus non ha annunciato una data di fine ufficiale per il supporto a Windows 7, che ha raggiunto la fine del ciclo di vita (EoL) il 14 gennaio. A quanto pare, molti sviluppatori supporteranno il sistema operativo (SO) per almeno altri due anni.

Google è stato uno dei primi ad annunciare che il suo browser Chrome supporterà Windows 7 fino a luglio 2021. Ora i produttori di antivirus promettono tempi di supporto ancora più lunghi senza una data di fine ufficiale in vista. Ciò significa che due anni potrebbero benissimo trasformarsi in tre o quattro, a seconda della base utenti di Windows 7.

Non è insolito che i fornitori di antivirus supportino un sistema operativo datato per così tanto tempo, perché più tempo passa più sarà vulnerabile. Se volete scoprire per quanto tempo il vostro antivirus supporterà Windows 7, date un’occhiata a questo elenco.

Le aziende e i privati (inclusi gli overclocker) che sono rimasti a Windows 7 rappresentano un quarto degli utenti totali di Windows, nonostante la fine del supporto ufficiale. Se ricordate, lo stesso accadde con l’amato Windows XP. Microsoft continuerà inoltre a supportare i sistemi di servizio che utilizzano Windows 7 fino al 2023, inoltre non è da escludere che il colosso di Redmond fornirà comunque un aggiornamento a Windows 7 in caso di gravi vulnerabilità, come avvenuto con Windows XP.

Windows 10 è stato a lungo criticato per alcuni dei suoi problemi di UX e per la qualità e la sicurezza apparentemente inadeguate, nonché per i numerosi bug che accompagnano i principali aggiornamenti.

Un altro problema è stato il suo tracciamento pervasivo: alcune funzioni sono abilitate per impostazione predefinita, ma altre non si possono nemmeno disattivare. Pertanto, è comprensibile che alcuni utenti preferiscano rimanere con “l’usato sicuro”.

In generale, a meno che non abbiate implementato una serie di protezioni aggiuntive su Windows 7 valide quanto le patch software (ad esempio, navigando in una macchina virtuale Linux), vi sconsigliamo di affidarvi ai soli antivirus.

Questi ultimi vi proteggeranno principalmente dai malware già in circolazione da qualche tempo e scoperti dalle software house, ma i malintenzionati più abili possono sfruttare bug a livello di sistema operativo/kernel per superare la protezione dell’antivirus.

Pertanto, vi consigliamo di passare all’ultima versione di Windows 10, che potete ancora ottenere gratuitamente aggiornando da una licenza di Windows 7. In alternativa, potreste anche considerare l’idea di passare ad un sistema operativo diverso, come Linux o MacOS.

Volete un nuovo notebook top di gamma ma Windows 10 non vi convince? Vi consigliamo il MacBook Pro 16″.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 31 Gennaio 2020 — 16:41
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet