Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Google Assistant ”sostituisce” i genitori e d’ora in poi racconta le favole della buonanotte


La favola della Buonanotte da sempre è un momento di ritrovo in famiglia quando si ha un figlio piccolo. Sono un momento aggregativo che permette ai genitori di passare più di qualche minuto con il proprio bambino prima che questo si addormenti. Capita, nella freneticità attuale, che questo momento non sia più presente o che spesso, causa lavoro, i genitori siano lontani dai propri figli. Google crede ancora nella famiglia come crede nella tecnologia. Per questo ha deciso di introdurre My Storytime ossia la nuova piattaforma web capace di far registrare la voce ai genitori impegnati nella lettura di un racconto e chiedere poi direttamente a Google Assistant di riprodurla per farla ascoltare ai bambini prima di dormire.

 

My Storytime: Google Assistant diventa ”genitore”

La nascita della nuova piattaforma di Google è quanto mai particolare. Sì, perché la novità giunge grazie alla collaborazione di una delle più famose aziende tech di oggi e del passato: Instrument. Questa assieme ad un militare del Tennessee, che vive lontano dalla famiglia a causa del suo lavoro in missioni varie tra cui anche quella in Afghanistan, ha decido di abbattere le distanze con le proprie figlie registrando racconti da ascoltare in libertà anche in sua assenza.

Come funziona? My Storytime arriva come detto dall’idea di questo padre del Tennessee che grazie anche all’azienda tech registra e salva le letture per poi garantire la riproduzione a piacimento tramite Google Assistant. Tecnicamente per registrare basta recarsi nella pagina web della nuova piattaforma e accedere al proprio account id Google. Qui tutte le registrazioni effettuate vengono salvate in modo sicuro sul cloud e solo chi avrà accesso ad esse potrà ascoltarle e condividerle.

Basterà dire a Google Assistant “Hey Google, talk to My Storytime” e l’assistente vocale dell’azienda di Mountain View tramite i vari dispositivi Home accederà all’elenco delle storie registrate e salvate sulla piattaforma riproducendo quella desiderata. Al momento la novità presentata da Google è accessibile se Google Assistant viene posto in lingua Inglese ma è palese che questa nuova funzionalità potrebbe molto presto giungere anche in Italia. Un preludio alla possibilità che Google Assistant possa iniziare in futuro a leggere anche notizie come fosse un narratore, e sappiamo che non è un sogno.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 25 Novembre 2019 — 17:47
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet