Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Jedi Fallen Order è il gioco di Star Wars che stavamo cercando


[HWUVIDEO=”2844″]Star Wars: Jedi Fallen Order – videorecensione[/HWUVIDEO]


Il nuovo corso di Star Wars, inaugurato da Disney subito dopo l’acquisizione di Lucasfilm, ha dato il l a un proliferare impressionante di contenuti, che espandono considerevolmente la storia rispetto ai film. Romanzi, serie TV, fumetti e videogiochi aggiungono particolari imperdibili per l’appassionato che vuole “vivere di Star Wars” o, pi semplicemente, che vuole conoscere bene un immaginario che sta acquisendo dei connotati enormi. Star Wars Jedi Fallen Order un’opera canonica e la sua storia concorre al significato complessivo dell’universo di Star Wars, rivelando alcuni dettagli e completando alcuni filoni narrativi che erano stati cominciati altrove, nello specifico nelle serie TV Clone Wars e Rebels, ma anche nel film Rogue One: A Star Wars Story.


Dai romanzi di Star Wars, tra le tantissime cose, apprendiamo che lImperatore Palpatine ha predisposto un piano alternativo per far ripiegare ci che rimane dell’Impero nelle Regioni Ignote alla sua morte, costellando la galassia di Osservatori che forniscono agli Star Destroyer superstiti le coordinate per mettersi in salvo (Aftermath). Che lesercito del Primo Ordine viene creato dalla famiglia Hux sequestrando e arruolando bambini in giro per la galassia e che Phasma ha un passato terrificante sul pianeta Parnassos ridotto in macerie dopo un disastro nucleare provocato dalla mega-corporazione Con Star Mining Corporation. Ma anche che la galassia apprende che la Principessa Leia la figlia di Darth Vader solo diversi anni dopo dalla morte di quest’ultimo, mettendone in crisi la sua reputazione politica e bloccando la sua campagna elettorale a Primo Senatore e innescando le condizioni per la fondazione della Resistenza (Bloodline). O, ancora, che due giovani ragazzi originari del pianeta di Jelucan che condividono un sentimento molto forte sono finiti per far parte degli schieramenti opposti di Ribellione e Impero partecipando a tutte le battaglie cruciali dellEra della Ribellione raccontate dalla trilogia originale (Lost Stars).




Leggere questi romanzi non indispensabile per comprendere la trama portante dei nuovi film di Star Wars, ma permette di cogliere particolari solo apparentemente secondari e soprattutto godere di un immaginario molto articolato e sempre pi intrecciato.


Se nei combattimenti Star Wars Jedi: Fallen Order assomiglia a Dark Souls, nelle sezioni platform e nella risoluzione degli enigmi ricorda Uncharted e Tomb Raider

Jedi Fallen Order ambientato dopo le vicende di Episodio III: La Vendetta dei Sith e prima del gi citato Rogue One, subito dopo che l’Imperatore Palpatine ha disposto il celeberrimo Ordine 66 che ha posto fine all’Ordine dei Jedi. Pochi Jedi sono sopravvissuti e, scopriamo, tra loro Cal Kestis, un ex Padawan Jedi, che si nasconde su Bracca dal giorno dell’Ordine 66. Per anni ha lavorato in incognito come rottamatone, ma la sua copertura saltata quando ha usato la Forza per salvare l’amico Prauf, un Abednedo, da una caduta mortale. Questo ha messo la Seconda Sorella e la Nona Sorella, due Inquisitori addestrati dallo stesso Darth Vader, sulle sue tracce. Cal stato salvato per un soffio dall’attacco degli Inquisitori grazie a due misteriosi individui: l’ex Jedi Cere Junda e dal Lateron Greez Dritus. L’obiettivo di questa strana coppia non di poco conto, rifondare l’Ordine dei Jedi seguendo l’insegnamento del Maestro di Cere, Eno Cordova. Nel suo viaggio Cal incontrer anche il famoso Saw Gerrera, un membro della Ribellione che ha dei modi molto diretti e a volte cruenti per combattere l’Impero. Il quale perlustra la Galassia in cerca di risorse e, dopo la Grande Purga su Mandalore, ha avviato un’operazione similare per depredare vecchi manufatti religiosi sul pianeta natale degli Zeffo, ma anche alla ricerca delle risorse di Kashyyyk riducendo in schiavit i Wookie.


Come dicevamo, Jedi Fallen Order contribuisce grandemente al lore di Star Wars. Come la recente serie TV The Mandalorian vuole portare avanti questo concetto: intere civilt sono sensibili alla Forza. Qui tutti i membri degli Zeffo sono connessi alla Forza, cos come lo erano le Sorelle della Notte di Dathomir in Clone Wars. Gli Zeffo possiedono una lista di utilizzatori della Forza sparsi per la galassia, che Cal deve rintracciare per ricostruire l’Ordine.


Cal poi dotato di un’abilit molto particolare, che solo pochissimi utilizzatori della Forza possono vantare, la psicometria. Questa, proprio come per il famoso Maestro Jedi Quinlan Vos protagonista del bellissimo romanzo L’Apprendista del Lato Oscuro, gli consente di conoscere la storia di un oggetto semplicemente toccandolo cos come le emozioni vissute dal suo proprietario. In termini di gameplay, la psicometria consente a Kel di interagire con gli “Echi della Forza”, che gli forniscono dettagli supplementari sulla storia e gli permettono di scalare pi velocemente la progressione, ottenendo punti abilit.




Star Wars Jedi Fallen Order sviluppato da Respawn Entertainment, una software house fondata dai veterani che hanno creato i primi Call of Duty e che ultimamente ha fatto parlare di s per Titanfall e per Apex Legends, con Unreal Engine 4. Respawn ha pensato bene di emulare lo schema di gioco di Dark Souls per ricreare combattimenti con la spada laser e i poteri della Forza credibili e appaganti, riuscendoci in pieno.



Jedi Fallen Order va giocato con il gamepad per essere apprezzato appieno e soprattutto per poter gestire azioni complesse che vanno eseguite rapidamente come la schivata. Non tutti i colpi si possono parare e perdere molte risorse vitali pu essere un grosso problema. Anche perch non si rigenerano automaticamente ma solo meditando e riposando nelle apposite aree, simili ai Fal di Dark Souls. Riposare consente di ripristinare le risorse vitali ma rigenera anche tutti i nemici presenti nel livello. Quando medita, Cal pu apprendere nuove abilit della Forza che gli consentono di essere pi efficace in combattimento, pi resistente e di apprendere nuovi possibili attacchi.


La sua connessione con la Forza, infatti, stata danneggiata dopo l’Epurazione, e per questo ha perso alcuni insegnamenti del suo Maestro Jaro Tapal. Nel corso dell’avventura Cal sar in grado di spingere via o attirare a s oggetti e nemici, il che lo aiuter nei combattimenti e nella risoluzione di puzzle ambientali. Se nei combattimenti Jedi Fallen Order assomiglia a Dark Souls, nelle sezioni platform e nella risoluzione degli enigmi ricorda Uncharted e Tomb Raider.


Il tutto si rivela molto divertente perch bisogna interpretare correttamente le movenze dei nemici, che hanno caratteristiche diverse e si muovono in maniera specifica, e reagire di conseguenza con le tempistiche opportune. Non difficile come Dark Souls, perch comunque il primo intento raccontare una storia all’interno dell’immaginario di Star Wars, ma sufficientemente impegnativo da tenere incollato il giocatore fino alla fine.



In giro per i livelli Cal trover degli oggetti che ne modificano l’aspetto estetico o che cambiano la sua spada laser. Quest’ultima si pu personalizzare nel colore, nell’emettitore, nell’interruttore, nell’elsa e come materiali. Lo aiuta il piccolo droide BD-1, che gli consente di violare i sistemi imperiali, di percorrere le funi per raggiungere piattaforme sopraelevate, lo cura e gli fornisce preziosi suggerimenti. Anche i colori di BD-1, cos come della Mantis, la nave di Greez e Cere, sono personalizzabili.


Nel corso dell’avventura il giocatore perlustrer alcuni celebri mondi di Star Wars, come Dathomir e Kashyyk, ricostruiti secondo quanto sappiamo dal lore e in base a quanto abbiamo visto nei film, anche se resi in modo tale da essere godibili all’interno dell’impostazione da platformer. Bisogna, dunque, saltare molto e affrontare strutture multi-livello, spesso non decifrabili se non consultando la mappa.



Dal punto di vista tecnico Star Wars Jedi Fallen Order su PC poco pi di un adattamento delle versioni console. Gira fluidamente e senza intoppi, ma ci sono poche differenze visive tra i vari preset grafici messi a disposizione e un frame cap a 144 fps. Non sfrutta l’hardware Ray Tracing delle ultime GeForce e non offre texture in qualit superiore rispetto alle versioni console o altri abbellimenti grafici esclusivi. Troviamo solo tre preset qualitativi, rispettivamente in qualit “Media”, “Alta” ed “Epica”, con differenze secondarie tra di loro, anche in termini di consumo VRAM e di frame rate oltre che di dettaglio visivo. Abbiamo provato Star Wars Jedi Fallen Order su un PC dotato di processore AMD Ryzen 7 1700X, 16 GB di RAM e NVIDIA GeForce RTX 2070 Super.




Un ruolo molto importante giocato dalla componente uditiva. Non solo per quanto riguarda le musiche, ma anche gli effetti sonori, che sottolineano la potenza delle spade laser e riportano alla mente vicende dei passati Star Wars. Ottimo anche il doppiaggio in italiano, con la voce di Saw Gerrera affidata all’interprete che abbiamo sentito in Rogue One.


Lo stile alla Dark Souls rende Jedi Fallen Order decisamente divertente. Servono circa 15 ore per completarlo senza dedicarsi agli obiettivi secondari, ma la longevit pu arrivare a 30 ore, anche per la presenza di ben 4 livelli di difficolt. Al livello pi difficile, Gran Maestro Jedi, gli appassionati devono affrontare una sfida decisamente importante, soprattutto per quanto riguarda i duelli con i boss. Si tratta di una struttura comunque semplificata rispetto a Dark Souls, ideata per consentire all’appassionato di Star Wars di godersi soprattutto la storia, ma a Gran Maestro Jedi anche il giocatore di Dark Souls sar adeguatamente ricompensato.




Unica perplessit? Una certa ripetitivit nei nemici da affrontare e, soprattutto, nella conformazione dei livelli di gioco, con le ambientazioni storiche di Star Wars che sono “piegate” agli scopi del gameplay, quindi adattate alla natura da platformer di certi momenti di gioco. In alcuni casi, poi, il giocatore chiamato a riaffrontare parti gi esplorate in precedenza. Detto questo, Jedi Fallen Order certamente il gioco che i fan di Star Wars stavano cercando.


PRO

  • Sistema di combattimento divertente e appagante
  • Buona storia che si iscrive all’interno di un immaginario sterminato
  • Livello di sfida accettabile
  • Gli effetti sonori assumono un ruolo importante

CONTRO

  • A tratti ripetitivo e level design non sempre apprezzabile
  • Qualche problema minore dal punto di vista tecnico



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 21 Novembre 2019 — 16:45
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet