Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

KIOXIA, nuovi SSD NVMe PCIe 4.0 dedicati ai data center


Con la spinta data da AMD alla nuova specifica PCIe 4.0 avviata con i processori EPYC, sono diversi i produttori che si stanno impegnando a fornire prodotti in grado di sfruttare le capacità del nuovo standard; tra questi c’è KIOXIA che ha presentato gli SSD NVMe PCIe 4.0 delle serie CM6 e CD6.

“AMD sta guidando la carica al PCIe 4.0 grazie ai processori EPYC, che sono pronti ad aprire le porte ad una nuova era di elaborazione, grafica, networking ed archiviazione per i data center” ha dichiarato Raghu Nambiar, vicepresidente Datacenter Ecosystems & Application Engineering di AMD. “Siamo lieti di lavorare con KIOXIA ed i suoi SSD NVMe PCIe 4.0 che dimostrano prestazioni leader nel settore industriale e TCO creando nuovo valore applicativo per i nostri clienti”.

I nuovi dischi a stato solido sono indirizzati al mercato professionale, in particolare ad imprese e data center che hanno un flusso dati ampio e costante. I nuovi SSD della società infatti sono conformi alle più recenti specifiche NVMe ed includono funzionalità come NVMe-MI in banda, registro eventi persistente e scritture dei flussi condivisi. Inoltre entrambe le serie sono conformi allo standard U.3 che permette di sfruttare le periferiche in backplane a 3 modalità quali SSD SAS, SATA ed NVMe.

Nel caso della serie CM6, gli SSD sfruttano una doppia porta per l’alta disponibilità (1×4 e 2×2) offrendo prestazioni sequenziali e casuali fino a 6,9 GB / s e fino a 1.4 milioni di IOPS. Questi dati rappresentano un miglioramento della larghezza di banda fino a 2 volte rispetto al precedente standard PCIe 3.0 e fino a 12 volte le unità SATA. La serie CM6 verrà offerta con capacità di archiviazione che partono dagli 800 GB fino ai 30,72 TB, che quindi rispetto ad un tradizionale hard disk magnetico godono del 50% in più di spazio, fino a 23 volte il troughput, occupando solo il 27% dello spazio fisico. Gli SSD della serie CM6 rappresentano la scelta ideale per l’elaborazione ad alte prestazioni, intelligenza artificiale, trading finanziario ed analisi dati.

Per quanto riguarda la serie CD6 invece, si tratta di dispositivi destinati a server e data center su larga scala. Sono dotati di una singola porta ed offrono le giuste prestazioni per impieghi come database, cloud computing, server web o streaming multimediale. Sono disponibili con capacità che vanno da 960 GB a 15,36 TB ed offrono un troughput di 6,2 GB / s e 1 milione di IOPS.

Entrambe le serie includono inoltre una vasta gamma di opzioni di sicurezza e crittografia tra cui l’autocrittografia (SED) e FIPS, e sono inclusi nella lista di dispositivi NVMe compatibili UNH-IOL Integrator.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 24 Febbraio 2020 — 10:47
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet