Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

La pasta Aliveris sarà certificata tramite le blockchain di IBM


Fatta esclusione per le criptovalute, la blockchain stenta ad affermarsi in altri ambiti. Sebbene il nome blockchain sia usato da molte aziende, non sempre a proposito, le applicazioni concrete si possono contare sulle dita di una mano. 

Qualcosa si sta smuovendo, merito anche degli sforzi di alcuni colossi come IBM, che col suo progetto Food Trust sta cercando di applicare il concetto di blockchain al settore dell’alimentazione, particolarmente caro all’Italia.

A questo progetto ha recentemente aderito il Gruppo Grigi, leader nel settore alimentare, zootecnico, mangimistico, tramite la filiera Food Italae. Il primo passo concreto sarà la certificazione di ogni passaggio della filiera della pasta Aliveris, ottenuta da grano biologico italiano. Gruppo Grigi_Pasta

Blockchain e settore alimentare: la certificazione della pasta Aliveris

In ambito finanziario, la blockchain è usata per garantire la correttezza delle transazioni, verificabili da ogni singolo nodo della rete. In questo caso, la tecnologia garantisce il totale controllo di ogni movimento fatto con la criptovaluta, rendendo impossibile spendere la stessa moneta virtuale due volte. Nel mondo alimentare, la blockchain viene applicate per garantire la veridicità delle informazioni a ogni passaggio della filiera.

Questo permetterà ai consumatori finali di avere la certezza che le informazioni riportate sulla confezione, a partire dalle sementi fino alla distribuzione, corrispondano al vero. Al contrario di quanto accade con bitcoin e simili, in questo caso si usa una blockchain permissioned, che differisce in maniera sostanziale da quella applicata alle criptovalute. In quest’ultimo caso, infatti, ogni singolo nodo provvede a confermare ogni variazione della blockchain e una transazione può essere verificata solo dopo un certo numero di passaggi, così da evitare che qualcuno possa modificarla. 

Nell’implementazione permissioned, invece, le informazioni possono essere aggiunte solo da poche entità autorizzate e nessuno, in alcun passaggio della filiera, avrà modo di modificarle.

Gruppo Grigi_IBM_Blockchain

Entro la fine dell’anno, i grandi distributori che già fanno parte dell’IBM Food Trust, come Carrefour (in Europa) o Walmart (negli USA), avranno a disposizione ulteriori informazioni per poter scegliere una pasta biologica certificata da proporre ai propri consumatori.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 14 Novembre 2019 — 15:44
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet