Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

La polizia utilizza per la prima volta Spot: il robot cane di Boston Dynamic


Spot, il robot progettato e sviluppato da Boston Dynamics, ha preso parte ad un’azione delle forze dell’ordine americane. Non dovrebbe essere comunque una novit questa perch secondo i dati della ACLU,un’organizzazione non governativa orientata a difendere i diritti civili e le libert individuali negli Stati Uniti, confermati poi anche dalla WBUR,una stazione radio pubblica situata a Boston di propriet della Boston University, il robot era stato noleggiato dalla Polizia di Stato del Massachusetts gi 3 mesi prima con lo scopo di mettere in prova il robot per un periodo che si concluso il 5 Novembre scorso.

Non sono stati condivise le modalit con le quali i poliziotti abbiano utilizzato Spot e le uniche dichiarazioni che sono state fatte a riguardo parlano di un “dispositivo di osservazione a distanza“. Il robot tra le altre cose non stato dotato di armi e, in teoria,i termini di servizio proibiscono espressamente l’utilizzo di armamentari su questo robot di Boston Dynamics. Le “uniche” caratteristiche di cui dotato questo dispositivo sono quattro zampe, una telecamera e un braccio abile che utilizza per aprire porte o altro.

WBUR sottolinea che l’utilizzo dei robot all’interno delle forze dell’ordine normale, soprattutto i situazioni che coinvolgono esplosivi e ostaggi. Ci che viene denunciato l’illegale utilizzo degli stessi per azioni che portano a uccisioni, ad esempio a Dallas la polizia ha utilizzato uno di queste macchine perporre fine a uno stallo con un cecchino, equipaggiando il robot con una bomba, esplosa una volta raggiungo l’assalitore.

Scene insomma che ricordano quelle viste nella serie di Black Mirror, in particolare “Metalhead” andata in onda a fine 2017 e in cui dei cani robot armati cacciavano, terrorizzavano e uccidevano brutalmente essere umani.

Boston Dynamics non era al corrente dell’utilizzo inappropriato di Spot e dichiara di aver suggerito alle aziende l’utilizzo del robot per cantieri o per monitorare impianti di petrolio e gas. Ad intervenire l’ACLU chenon ritiene che i termini di servizio siano sufficienti per garantire che le forze dell’ordine non armino i robot in un futuro utilizzo.

Il portavoce dell’organizzazione di sicurezza, Kate Crockford, aggiunge attraverso WBUR:

Abbiamo davvero bisogno di alcune leggi e regolamenti per stabilire un piano di protezione per garantire che questi sistemi non possano essere usati impropriamente o maltrattati nelle mani del governo”
“E no, un accordo sui termini di servizio semplicemente insufficiente.”

Fino ad allora i robot come Spot potranno essere utilizzati anche per scopi che non sono il motivo per i quali erano stati pensati da Boston Dynamics, sperano che venga al pi presto scritto un regolamento chiaro dei termini di utilizzo.






Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 27 Novembre 2019 — 14:03
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet