Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat in 4K a 60 fps: ecco l’edit della rete neurale


L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat uno dei film pi famosi nella storia del cinema. Filmato dai fratelli Lumire, si tratta di una pellicola della durata di pochi secondi che rappresenta l’arrivo di un treno in una stazione. La peculiarit? Il film stato registrato nel 1896, agli albori dell’industria cinematografica, con una qualit molto elevata per l’epoca.



Secondo una leggenda urbana la qualit video era talmente realistica che i primi a vedere il film hanno iniziato a correre verso la parte posteriore della stanza urlando per paura di essere colpiti dal treno. Qui in alto potete trovare la versione originale. Chiaro che gli standard qualitativi di noi fruitori sono cambiati nel corso degli ultimi 125 anni, e la pellicola dei fratelli Lumire ci sembra oggi poco nitida e rumorosa. In altre parole: antica.


C’ chi, per, ha deciso di creare una versione pi moderna in 4K a 60 fotogrammi al secondo de L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat e per farlo ha sfruttato tecniche di machine learning. Il risultato certamente non paragonabile ai blockbuster dei giorni nostri, ma comunque certamente molto interessante: nel filmato compaiono dettagli del treno, dei vestiti e le facce sono adesso pi riconoscibili rispetto alla pellicola originale.


L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat in 4K a 60fps: come stato fatto?



Il “restauro” stato realizzato da Denis Shiryaev, che ha utilizzato un software di editing delle immagini commerciale, Gigapixel AI. Distribuito da Topaz Labs, lo strumento promette di eseguire upscaling delle immagini fino al 600% rispetto alle dimensioni originali. Grazie all’uso di reti neurali avanzate la tecnologia di Topaz pu aggiungere dettagli al footage originale in maniera realistica, cercando di evitare il tradizionale blur da resizing.

Il vantaggio di usare una rete neurale che pu essere allenata per raggiungere ogni obiettivo: inserendo una serie di dati che vengono definiti arbitrariamente come “corretti”, l’operatore pu selezionare dei parametri ad-hoc per trasformare i dati originali in dati “corretti”. Nel caso della pellicola dei fratelli Lumire, ad esempio, possibile inserire immagini di treni, volti o degli altri oggetti ad alta risoluzione, e la rete neurale fa il resto.

Il passo successivo al lavoro di Shiryaev potrebbe essere dare colore al capolavoro di Auguste e Louis Lumire, operazione che le reti neurali possono compiere con facilit.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 5 Febbraio 2020 — 14:32
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet