Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Le nuove memorie LPDDR5 di Micron pronte al debutto


Pronte finalmente le prime memorie LPDDR5. Micron ha difatti annunciato che la loro primissima memoria DRAM di tipo LPDDR5 è ufficialmente entrata in produzione di massa.

Ciò significa che in questi istanti, dei sample si trovano già nelle mani di alcuni tra i più grandi produttori, e che lavoreranno per implementarla al meglio nei dispositivi futuri. Tra i primissimi dispositivi che monteranno la nuova memoria vedremo sicuramente lo Xiaomi Mi 10.

Tra le tante migliorie della nuova memoria RAM troviamo sicuramente la velocità. Lo standard LPDDR5 Non sarà però soltanto notevolmente più veloce, ma anche più efficiente dal punto di vista energetico rispetto alla precedente generazione di memorie, ovvero le LPDDR4x.

Questa nuova memoria sarà prodotta in differenti tagli, 6 GB8 GB e 12 GB e avrà velocità di trasferimento dai 5,5 Gbps fino ai 6,4 Gbps per singolo pin, in base al modello e alla personalizzazione  dei produttori. Sempre restando in tema velocità, le nuove memorie sono del 50% più veloci rispetto alla precedente generazione LPDDR4x. Per fare un confronto, prendiamo il modello di memoria LPDDR4x più veloce sul mercato: in questo caso la velocità si attesta intorno ai 4266 Mbps per singolo pin.

Micron ha rivolto un’attenzione particolare alla cura dell’efficienza energetica delle nuove memorie LPDDR5, dichiara infatti di esser riuscita a migliorare il consumo del 20% rispetto alle LPDDR4x. La società è inoltre al lavoro per produrre quelli che vengono chiamati multi-chip package, ovvero soluzioni che prevedono dei moduli cui sono integrati più circuiti. In questo caso la società statunitense abbinerà memorie LPDDR5 con memorie flash UFS di ultima generazione. Per questi prodotti bisognerà attendere la prima metà dell’anno.

Per quanto riguarda i campi che vedranno l’implementazione di queste nuove memorie LPDDR5, spicca sicuramente fra tutti quello degli smartphone. Possiamo quindi provare ad immaginare un ipotetico minor consumo della batteria per i nuovi device. Le altre applicazioni spazieranno poi dal settore automotive a quello del networking ma sempre in relazione al 5G, che la farà da padrone.

Proprio per questo, le memorie LPDDR5 e il 5G sono tecnologie che arriveranno di pari passo, per far fronte alle risorse sempre maggiori che richiederà il nuovo tipo di connessione, e per supportare al meglio i nuovi applicativi dell’intelligenza artificiale.

Il mondo dei PC desktop sfrutta ancora lo standard DDR4; se siete alla ricerca di nuove RAM, date uno sguardo a questo kit 16 GB di Corsair, disponibile su Amazon a meno di 85 eur0.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 7 Febbraio 2020 — 9:18
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet