Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Mate X è ufficiale: lo smartphone pieghevole di Huawei è un capolavoro tecnico


Huawei Mate X, primo smartphone pieghevole dell’azienda cinese, è anche compatibile con la rete 5G.

Huawei ha presentato a Barcellona il suo primo smartphone pieghevole. Si tratta del Mate X, dispositivo che è stato oggetto di numerose indiscrezioni in queste settimane. L’azienda cinese, come vedremo, ha davvero compiuto un piccolo capolavoro tecnico, riuscendo allo stesso tempo a oscurare – da un punto di vista mediatico – il Galaxy Fold di Samsung. Merito di un prodotto che, a differenza di quello del gigante i Seul, appare decisamente più pronto a debuttare sul mercato.

A stupire è innanzitutto la parte costruttiva. Mate X, quando è richiuso, può contare su due display: uno interno da 6,6 pollici caratterizzato da un rapporto di forma in 19.5:9 e risoluzione di 2.480 x 1.148 pixel; uno esterno da 6,38 pollici con aspect ratio in 25:9 e risoluzione di 2.480 x 892 pixel. Nel momento in cui lo smartphone viene letteralmente aperto come fosse un libro, ecco avere a disposizione un unico pannello da ben 8 pollici (2.480 x 2.200), praticamente borderless.

Questo è stato possibile grazie all’integrazione di tutta la componentistica interna nella barra laterale destra, una sorta di parte fissa della scocca che integra anche i moduli fotografici (realizzati in collaborazione con Leica). Il motore del Mate X è il processore Kirin 980, il medesimo visto a bordo del Mate 20 e Mate 20 Pro. In questo caso però è accoppiato al modem Balong 5000, presentato dall’azienda cinese a gennaio in un evento a Pechino a cui abbiamo partecipato in presa diretta.

Mate X dunque, oltre a essere uno smartphone pieghevole, è anche compatibile con il nuovo standard di rete 5G. Grazie a un sistema costituito da quattro antenne, è in grado di offrire prestazioni di rete 10 volte superiori agli attuali smartphone 4G, ma anche doppie rispetto allo standard comune del 5G. Può infatti raggiungere i 4.6 Gbps in download, riuscendo dunque a scaricare un film da 1 Gigabyte in appena 3 secondi. Ma non è tutto.

Quando il Mate X è richiuso ha uno spessore di 11 mm che, considerando il particolare form factor, già di per se non è eccessivo. Quando però viene aperto raggiunge uno spessore di appena 5.4 mm: pensate, i nuovi iPad Pro di Apple, universalmente riconosciuti come i dispositivi mobili più sottili in circolazione, hanno uno spessore di 5.9 mm. Tutto questo però non ha impedito a Huawei di avere un’occhio di riguardo per l’autonomia, integrando una batteria da ben 4.500 mAh con tanto di ricarica rapida a 55W (85% di carica in 30 minuti).

La parte legata all’autenticazione è invece affiata a un sensore biometrico posizionato sul lato destro del dispositivo, che funge anche da pulsante fisico per l’accensione. Inoltre, quando Mate X viene richiuso ed è in standby, i due display vanno a creare una sorta di wallpaper live che Huawei chiama “Interstellar Blue”, creando una sorta di effetto cover davvero d’impatto dal vivo.

Attendiamo nuovi dettagli sul Mate X da Huawei all’interno della presentazione ancora in corso, provvederemo ad aggiornare l’articolo in tempo reale.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 24 Febbraio 2019 — 15:03
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet