Michigan, una nuova legge limita le vendite di auto elettriche, Tesla escluse


Sebbene fosse stato formulato per limitare le vendite di auto elettriche all’interno dello stato, il Motor Vehicle Franchise Act del Michigan aveva originariamente uno scopo ben preciso, impedire a Tesla di fatturare nel Michigan. Una mossa che, nelle intenzioni dei legislatori, avrebbe favorito le concessionarie locali, abituate a lavorare con tecnologia meno moderna. La legge dello stato gi includeva alcune restrizioni rispetto alle case automobilistiche, limitando la loro capacit di vendere e far riparare i loro veicoli all’interno dello stato.


La legge originale consente a Tesla e agli altri produttori di condurre alcune attivit commerciali nello stato. Tra queste la formazione dei potenziali acquirenti circa le peculiarit delle nuove tecnologie di propulsione elettrica, i test drive e la pubblicizzazione delle opzioni di finanziamento per facilitare gli acquisti. Per, il passaggio di propriet del veicolo acquistato deve avvenire al di fuori dello stato.


Tesla Model 3


Recentemente, per, un emendamento al Motor Vehicle Franchise Act, promosso dal membro della Camera dei rappresentanti del Michigan Jason Sheppard (Repubblicano) punta a modificare la legge in modo che rimanga valida per tutti i produttori di veicoli elettrici, ad eccezione di Tesla. La quale si vedrebbe ripristinato cos il diritto a vendere e promuovere in totale libert i suoi veicoli in Michigan, oltretutto in condizioni di monopolio di mercato per quanto riguarda i veicoli elettrici.


Una condizione che non pi cos scontata negli Stati Uniti, dove molti altri produttori stanno lanciando soluzioni rivali delle Tesla come Rivian e Lucid Air. Ma, secondo Clean Technica, questa non necessariamente una buona notizia, perch contraddice lo spirito alla base della mission di Tesla, ovvero la promozione trasversale della mobilit elettrica. Secondo un recente studio della American Lung Association, infatti, un passaggio completo ai veicoli elettrici entro il 2045 salverebbe almeno 6.300 vite americane.


Tesla gi parecchio criticata negli Stati Uniti per le sue pratiche monopolistiche e perch impedirebbe ai rivali l’ingresso nel mercato. Una situazione che spinge non solo i produttori di auto elettriche ad agire contro Tesla ma anche le concessionarie tradizionali, ed proprio ci che sta succedendo in Michigan. Il Motor Vehicle Franchise Act, infatti, stato voluto dalle concessionarie tradizionali il cui business minacciato dalla diffusione dei veicoli elettrici.


“Sono le concessionarie in franchising che cercano di soffocare la concorrenza legittima e impedire il progresso della tecnologia dei veicoli a emissioni zero” ha detto James Chen, Vice President of Public Policy di Rivian, un’azienda in rampa di lancio che, per, non pu vendere in Michigan. “Ma se il loro business cos valido allora perch cercare di limitare la vendita di auto elettriche?”


Una restrizione al libero mercato che sembra paradossale nella misura in cui si avvera all’interno degli Stati Uniti, portando il solo Michigan ad agire diversamente rispetto al resto degli Usa. Con la pandemia da COVID-19 ancora molto forte negli Stati Uniti, e con tutte le ripercussioni che sta provocando sull’economia, sempre pi settori stanno entrando in crisi, chiedendo alla politica quegli appigli che possano consentire loro di avere ancora una boccata d’ossigeno. Una situazione non certo facile, per nessuno…


Negli Usa, come in Europa, il mercato dei veicoli a motore endotermico in forte contrazione, e solo l’elettrico in crescita.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 22 Settembre 2020 — 11:29
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet