Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

MWC 2019: 5G, edge e cloud, il futuro secondo Intel


L’idea di Intel è chiara: la trasformazione della rete basata sul cloud sospinge la rivoluzione del 5G. Ed è proprio il 5G, la tecnologia di nuova generazione delle reti wireless mobile, al centro delle proposte Intel al Mobile World Congress 2019 di Barcellona.

Intel esplicita la sua visione attraverso nuovi annunci di prodotto, nuove partnership e casi d’uso innovativi dei propri clienti. Cloud, dispositivi e edge computing stanno alimentando la trasformazione della rete. Quest’ultima, a sua volta, rende possibili opportunità senza limiti nell’era del 5G.

Nuovi prodotti e partnership in arrivo

Non c’è area che stia guadagnando più attenzione da parte del settore, sottolinea Intel, che la periferia della rete: edge. In particolare, radio access networks (RAN) e base station computing.

IntelSnow Ridge, rivelato per la prima volta al CES 2019, è il system-on-chip (SoC) a 10nm di Intel per base station. L’azienda annuncia ora che Ericsson sta adottando la nuova generazione di chip per l’ulteriore evoluzione della propria linea di prodotti base station 5G.

Ericsson sta impiegando Snow Ridge come componente, insieme al proprio silicio personalizzato, per le sue soluzioni leader di mercato RAN Compute. La produzione con Snow Ridge è attesa per la seconda metà dell’anno.

Intel ha costruito soluzioni dedicate a service provider che stanno trasformando le proprie reti per il 5G. Con il lancio imminente del nuovo membro della piattaforma Intel Xeon Scalable, Cascade Lake, Intel darà la possibilità ai fornitori di servizi di telecomunicazioni di cogliere nuove opportunità cloud e network. Nonché di ottimizzare i propri data center, il core e l’edge per soddisfare le esigenze di computing, intelligenza artificiale e storage. L’azienda fornirà maggiori dettagli più in prossimità del lancio.

Intel per il cloud e l’edge

Insieme al cloud e all’accesso wireless, la periferia della rete (edge) è un punto importante dell’innovazione per i fornitori di infrastruttura e gli operatori di tutto il mondo che stanno dando forma a soluzioni di rete basate sul cloud. A questo scopo, Intel ha offerto nuovi prodotti e innovazione nel software open source per il settore.

IntelL’azienda ha lanciato la nuova Intel FPGA Programmable Acceleration Card N3000 (Intel FPGA PAC N3000). Questa è progettata specificamente per l’accelerazione delle funzioni dei network virtualizzati, da 5G RAN alle applicazioni core network.

I clienti Rakuten e Affirmed Networks stanno attualmente provando l’Intel FPGA PAC N3000 per la distribuzione del prodotto nel terzo trimestre del 2019. Intel sta supportando Rakuten nel raggiungere l’obiettivo di offrire il primo network mobile completamente virtualizzato.

Intel, inoltre, ha offerto un primo sguardo alla sua famiglia di prodotto Intel Xeon D prossima al lancio, nome in codice Hewitt Lake. Hewitt Lake offrirà una configurazione SoC efficiente energeticamente, realizzata su misura per necessità eccezionali di computing nell’edge. Nonché per soluzioni di sicurezza e storage che solitamente incontrano costrizioni sia dal punto di vista energetico che di spazio.

L’Open Network Edge Services Software (OpenNESS) toolkit è progettato per incrementare la collaborazione aperta e l’innovazione delle applicazioni all’edge del network e dell’impresa. OpenNESS è un reference software open-source reso disponibile per dare la possibilità all’ecosistema di creare e sviluppare nuove applicazioni e servizi basati sull’edge computing.

Il toolkit aiuta gli sviluppatori a semplificare la complessità del network e abilita l’adozione sicura di servizi edge. OpenNESS semplificherà l’interazione da parte di sviluppatori cloud e Internet of Things con un ecosistema globale di integratori di hardware, software e soluzioni. Per lo sviluppo di nuovi casi d’uso e servizi 5G e edge.

Modem Intel per il 5G

Le soluzioni di Intel per reti e edge computing sono progettate dall’azienda per costituire le fondamenta basate sul cloud che rendono il 5G possibile. Dall’altro lato, i modem 5G di Intel giocano un ruolo parimenti importante nel portare l’adozione del 5G al livello successivo.

In occasione del MWC 2019 Intel ha annunciato una collaborazione con Skyworks. La partnership ha lo scopo di co-ottimizzare la soluzione multimodale a radiofrequenze (RF) 5G per il modem 5G Intel XMM 8160.

La piattaforma XMM 8160 sarà altamente scalabile e dedicata a tutti i livelli e segmenti di mercato. Ciò, grazie al supporto di 2G, 3G, CDMA, TDSCDMA, LTE, 5G e GNSS, comprendendo mercati quali mobile, automotive, wearable, infrastrutture cellulari e IoT. La piattaforma sarà disponibile nel quarto trimestre del 2019 con la finalità di certificazione di prodotto per clienti selezionati. Con più ampia disponibilità prevista per il primo trimestre 2020.

Inoltre, il produttore di moduli cellulari M.2 Fibocom ha annunciato che migliorerà il proprio portafoglio prodotti e integrerà il modem Intel XMM 8160 5G. A supporto di questo annuncio, i gateway manufacturing vendor D-Link, ArcadyanGemtek e VVDN hanno annunciato che stanno adottando il modem Intel XMM 7560 gigabit LTE per le loro soluzioni di gateway. Con piani di aggiornamento al modem 5G Intel XMM 8160 agli inizi del 2020.

A questo link sono disponibili ulteriori informazioni sulla presenza di Intel al MWC 2019.





Fonte: https://www.01net.it/

Rate this post
Updated: 26 Febbraio 2019 — 11:52
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet