Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

NASA: rilevato vapore d’acqua su Europa, il satellite di Giove


Secondo la NASA e le altre agenzie spaziali, Europa è uno dei satelliti di Giove tra i più promettenti per cercare tracce di vita (o almeno i suoi mattoni fondamentali) all’interno del Sistema Solare. La sua struttura, studiata nel corso di decenni, prevede una crosta molto spessa di ghiaccio sotto la quale si potrebbe trovare acqua liquida! Una situazione quasi ideale per la creazione della materia organica complessa.

NASA europa

I geyser di Europa contengono acqua: la conferma della NASA

Nelle ultime osservazioni condotte dalla NASA è stato rilevato in maniera inequivocabile e diretta del vapore acqueo scaturire dai geyser di Europa dando così la conferma definitiva che quello che sospettavamo ci fosse sotto alla crosta ghiacciata è effettivamente corretto.

Si tratta di una conferma importante e che mette in risalto ancora una volta l’importanza di un satellite come Europa nel panorama della ricerca di vita extraplanetaria localizzata nelle “vicinanze” della Terra.

Non abbiamo ancora la certezza che al di sotto della crosta ghiacciata ci siano effettivamente oceani di acqua liquida (che potrebbero essere due volte più grandi di quelli terrestri), ma sicuramente questa ultima riprova avuta grazie alle analisi della NASA ha concretizzato ulteriormente la possibilità.


Una seconda ipotesi che spiegherebbe il fenomeno dei geyser di vapore acqueo sarebbe quella di bacini di acqua poco profondi formatisi grazie al ghiaccio che si sarebbe sciolto solamente in determinate zone. Un terza possibilità (scartata però recentemente) “puntava il dito” in direzione di Giove e del suo forte campo magnetico che potrebbe strappare molecole d’acqua dalla superficie ghiacciata.

Lucas Paganini (ricercatore della NASA a capo delle ultime indagini su Europa) ha dichiarato “anche se gli scienziati non hanno ancora rilevato direttamente l’acqua liquida, abbiamo trovato la cosa più vicina: l’acqua sotto forma di vapore”.

Secondo quanto rilevato dal team NASA, Europa perderebbe sotto forma di vapore d’acqua, circa 2,3 tonnellate di acqua al secondo. Nonostante questa conferma però, gli scienziati hanno sottolineato come rilevare acqua non sia la normalità. Come riportato proprio da Paganini, su 17 notti di osservazione (tra il 2016 e il 2017) solo in una l’acqua è stata rilevata.

La rilevazione è avvenuta tramite lo spettrografo dell’osservatorio Keck alle Hawaii sfruttando il tracciato di assorbimento ed emissione nell’infrarosso delle molecole. In passato la sonda Galileo aveva già evidenziato dei disturbi nel campo magnetico tra il 1995 e il 2003 riconducibili a un oceano di acqua salata. Successivamente nel 2013, il telescopio spaziale Hubble rilevò idrogeno e ossigeno all’interno dei geyser di Europa.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 22 Novembre 2019 — 8:45
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet