Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Niente Android 11 sui nuovi smartphone da 2 GB: trapelati online i requisiti minimi di memoria


Google ha gi avviato la fase di “beta testing” su Android 11 ed appena trapelata una copia della Device Configuration Guide che rivela un dettaglio interessante sulla compatibilit della nuova versione del SO. A riportarlo XDA Developer, che indica come tutti i dispositivi che vorranno eseguire Android 11 dovranno avere pi di 2 GB di RAM. In altre parole tutti i futuri smartphone con meno di 2 GB non potranno installare la versione standard di Android 11.

Nessuna speranza per i dispositivi con meno di 2 GB di RAM? In realt, questi dispositivi potranno ancora installare una versione “alleggerita” di Android 11, la cosiddetta Go Edition che pensata proprio per i dispositivi di fascia pi bassa con caratteristiche hardware di basso profilo. Fra i requisiti hardware di Android 11 avremo anche la necessit di disporre di pi di 512 MB di RAM per pre-caricare i Google Mobile Services sul dispositivo.

Novit importante anche questa, visto che indica la fine del supporto per tutti gli smartphone da 512 MB di RAM, o la definitiva scomparsa degli stessi dal mercato degli smartphone Android. Le modifiche indicate sul documento dovrebbero prendere piede a partire dal quarto trimestre del 2020, quando il sistema operativo sar disponibile pubblicamente e gli OEM inizieranno a impiegarlo sui propri dispositivi immessi sul mercato, o inizieranno ad aggiornare quelli gi presenti.

Sappiamo gi, inoltre, che gli smartphone attuali con 2 GB di RAM non dovranno rispettare questi requisiti e potranno essere aggiornati con l’attuale versione del sistema operativo per evitare eventuali confusioni. In questo modo uno smartphone venduto con la versione standard di Android potr ricevere Android 11 in versione standard, e non passer ad insaputa dell’utente alla versione Go Edition alleggerita.



Ricordiamo che Android Go Edition una versione”lite” del sistema operativo, con molte funzioni e app native che vengono implementate nella versione leggera, riprogettata con meno funzioni per occupare meno risorse pur mantenendo le funzioni di base. La modifica di Google per Android 11 fa parte dell’evoluzione tecnologica, al fine di offrire agli utenti un’esperienza d’uso appropriata anche su hardware di basso livello, senza obbligare gli utenti a grossi compromessi.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 22 Luglio 2020 — 18:26
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet