Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

OpenAI ha sviluppato un’intelligenza artificiale troppo potente per essere rilasciata


OpenAI è un’organizzazione no profit di ricerca sull’Intelligenza Artificiale che vuole promuovere e sviluppare un’intelligenza  amichevole nella maniera in cui l’umanità possa trarne beneficio. Viene fondata da Elon Musk nel 2015 con lo scopo di “collaborare liberamente” con altre istituzioni e ricercatori rendendo i suoi brevetti e ricerche aperti al pubblico.

Uno dei progetti che l’azienda sta portando avanti in questo periodo e quello riguardante a un’Intelligenza Artificiale progettata per scrivere testi come gli esseri umani. Questa nuova AI è stata chiamata GPT-2 e i ricercatori che si occupano dello sviluppo dichiarano di aver creato qualcosa di talmente intelligente da essere pericolosa se rilasciata totalmente al pubblico.

Esistono già Intelligenze Artificiali che si occupano della scrittura di testi, ma le troviamo specialmente in ambiti sportivi, dove il testo è spesso simile e quindi più semplice da scrivere per una “macchina”. In questo caso però abbiamo davanti una Intelligenza che ha effettuato l’addestramento attraverso otto milioni di pagine web, più che sufficienti per apprendere i vari stili di scrittura degli esseri umani e concentrarli in un unico testo.

La potenza di questa AI potrebbe essere utilizzata male se resa totalmente pubblica, soltanto una parte del codice è stata pubblicata per permettere ad altri ricercatori di avere una base solida da cui partire. Infatti l’azienda ha dichiarato: a causa delle nostre preoccupazioni sull’uso malevolo della tecnologia, non rilasceremo la versione addestrata dell’AI. Nell’ambito del nostro esperimento che mira a divulgare responsabilmente i modelli di AI, rilasceremo un modello ridotto per i ricercatori, per permettere loro di sperimentare e provare la tecnologia”.


L’utilizzo sbagliato di questa nuova Intelligenza Artificiale può portare alla stesura di fake news, automatizzare la “produzione” di SPAM, automatizzare la produzione di contenuti abusivi sui social media o addirittura impersonare la gente online. Lo scopo per il quale questa Intelligenza Artificiale è stata realizzata è invece differente: può essere molto utile a migliorare gli assistenti di scrittura (trovare errori e suggerire correzioni più adatte), ad affinare un dialogo migliore con un essere umano (Google Duplex), a limitare gli errori durante la traduzione di testi e raffinare il riconoscimento vocale.

Un mondo nuovo e interessante quello dell’Intelligenza Artificiale che può essere anche rischioso se utilizzato nel modo sbagliato, ma utile e efficace se usato opportunamente per migliorare la nostra esperienza nel campo tecnologico. Bisogna avere sempre un occhio di riguardo quando navighiamo online; anche OpenAI ci mette in guardia avvertendoci di essere più attenti ai contenuti trovati sul web, in quanto sarà sempre più difficile distinguere il vero ed il falso.

Se volete approfondire il discorso, vedere alcuni esempi dell’Intelligenza Artificiale all’opera o consultare il codice vi rimandiamo al sito di OpenAI.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 18 Febbraio 2019 — 9:21
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet