Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Per Dynatrace cloud e IA sono due concetti strettamente legati


Migrare le infrastrutture aziendali verso il cloud non è un’operazione che si affronta in cuor leggero. Non si tratta, come qualcuno potrebbe pensare, di limitarsi a spostare alcune applicazioni dai server aziendali ad altri posizionati “sulla nuvola” ma di ripensare la struttura, valutando con attenzione quali applicazioni vanno necessariamente tenute su server interni, quali è meglio riscrivere per trasferirle in cloud e ancora quali altre possono essere trasformate in applicazione SaaS. Il tutto tenendo conto delle prestazioni ottenibili. Operazioni complesse, soprattutto se affrontate con gli strumenti tradizionali. 

Secondo Dynatrace la migrazione può essere semplificata grazie ad algoritmi di Intelligenza Artificiale.

Questa sfida può essere superata solo con nuovi approcci di monitoraggio che offrono intelligenza artificiale avanzata e automazione” – commenta Michael Allen, VP and EMEA CTO di Dynatrace – “Queste funzionalità consentono ai team IT di scoprire automaticamente gli ecosistemi IT dinamici e analizzare immediatamente le complesse interdipendenze tra le applicazioni cloud native e i componenti dell’infrastruttura. Possono anche regolare automaticamente la baseline delle prestazioni mentre l’ecosistema cloud cambia, per ridurre il rumore di allarme che deriva dalle fluttuazioni nel consumo di risorse che sono comuni nel cloud. Ciò fornisce all’azienda la conoscenza in tempo reale della situazione dei propri ecosistemi cloud nativi, rendendo molto più facile l’identificazione e la rettifica dei problemi di prestazioni prima che incidano sulla user experience.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 22 Febbraio 2019 — 16:05
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet