Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Philips Hue porta la smart home anche fuori casa


Signify (nuovo nome di Philips Lighting) ha esteso la popolare piattaforma di illuminazione intelligente Philips Hue con nuovi prodotti della linea outdoor.

La nuova gamma comprende una varietà di dispositivi per esterni, sia a parete che per l’illuminazione da terra, oltre al nuovo sensore a batteria. Partiamo proprio da quest’ultimo.

Il sensore Philips Hue Outdoor

Questo nuovo sensore fa in modo che le luci si accendano automaticamente quando si arriva a casa al buio. Hue Outdoor è resistente agli agenti atmosferici, wireless e alimentato a batteria. È inoltre facile da installare e configurare. Tramite l’app Philips Hue, possiamo scegliere quali luci accendere, sia interne che esterne, quando qualcuno passa accanto al sensore.

Hue Outdoor ha un raggio di rilevamento di 12 metri. Nonché un sensore integrato dusk-to-dawn, che fa sì che le luci si accendano solo quando fuori è buio. Sarà disponibile a febbraio 2019 a un prezzo di 49,95 euro.

La nuova linea di luci smart

Per quanto riguarda i nuovi prodotti per l’illuminazione smart, Signify ha presentato diversi modelli. Questi saranno disponibili a partire dal mese di febbraio 2019.

Philips Hue Flood Light costa 129,99 euro ed è una lampada per il montaggio a parete, con una tonalità di luce bianca intensa. Il modello Discover Flood Light costa 149,99 euro ed è anch’essa a parete, ma con luce White and Color Ambiance.

La famiglia di lampade Philips Hue Econic ha prezzi a partire da 129,99 euro e comprende modelli da terra, lampioni e applique.

La famiglia Philips Hue Fuzo, con prezzi a partire da 79,99 euro, anch’essa copre vari formati. Include una lampada da terra, un lampione e tre applique, con luce bianca.

Annunciata anche una versione più grande della piantana Hue Calla, con luce White and Color Ambiance.

Philips Hue e Google Assistant

Signify ha anche annunciato la possibilità di usare i comandi vocali con l’Assistente Google per attivare gli scenari di luce per addormentarsi e svegliarsi. Sfruttando le funzionalità del sistema smart Hue.

Ad esempio, l’utente può sincronizzare le luci Philips Hue con la sveglia di Google Assistant.

Oppure programmare un determinato effetto luminoso quando è ora di prepararsi per dormire. Queste nuove funzionalità saranno disponibili a partire da marzo 2019 ma al momento solo per gli utenti in lingua inglese.

Maggiori informazioni sulla famiglia di luci smart Philips Hue sono disponibili sul sito Signify, a questo link.





Fonte: https://www.01net.it/

Rate this post
Updated: 14 Gennaio 2019 — 12:31
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet