Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

PlayStation Classic: ecco come raggiungere il menu debug segreto con tutte le impostazioni


Ad appena un giorno dal rilascio al pubblico della PlayStation Classic, il canale YouTube Retro Gaming Arts ha scoperto che è possibile accedere al menu delle impostazioni dell’emulatore collegando una tastiera in una delle porte USB libere e premendo il tasto Esc. In questo modo vengono visualizzate diverse impostazioni relative all’emulatore PSCX ReARMed, e l’utente ha accesso su opzioni di diverso tipo, grafiche, o sui salvataggi, i controlli, e i cheat sui giochi.

La scoperta ha fatto nascere le speranze nella community sulla possibilità di risolvere alcune delle criticità della console, come ad esempio la libreria di giochi piuttosto limitata e la scarsa qualità delle immagini, attraverso modifiche di terze parti. Nel menu c’è anche un’opzione chiamata “Load CD Image” che dovrebbe garantire la possibilità di caricare giochi aggiuntivi oltre a quelli già confezionati con la mini console, o anche le varianti più performanti su standard NTSC.

Fra le opzioni presenti ce n’è anche una che consente di introdurre le “scanlines”, ovvero delle linee orizzontali che simulano l’aspetto della matrice degli schermi a tubo catodico sugli odierni LCD. Nonostante la scoperta, però, è molto improbabile che la community riesca a ottenere risultati di molto superiori rispetto a quelli garantiti di default dalla PlayStation Classic, soprattutto considerando che molti dei suoi limiti sono dovuti alle capacità hardware del SoC ARM integrato.

Inoltre, replicare la scoperta può non essere così semplice come si potrebbe pensare. Non basta infatti solo inserire una tastiera USB e premere il tasto Esc, visto che il trucco richiede dei modelli di tastiere specifiche: un utente ha collegato 15 modelli diversi senza successo, e ad oggi gli unici modelli che sembrano funzionare sono le Corsair K70 e Corsair K95, o altri modelli Logitech. Inoltre, non consigliamo di pasticciare con le impostazioni se non si sa dove si stanno mettendo le mani.

L’accesso al menu da parte degli utenti non è previsto da Sony, e le modifiche applicabili alla mini console giapponese dal sapore retro potrebbero avere effetti negativi sulle prestazioni e sul funzionamento generale del sistema. Ad oggi le personalizzazioni offerte non permettono di modificare pesantemente le prestazioni del dispositivo, e la stessa Sony si potrebbe opporre ad un uso di questo tipo della console, non previsto sui termini di acquisto del prodotto.





Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 5 dicembre 2018 — 12:24
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet