Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Raspberry Pi, finalmente ci siamo: il supporto a Vulkan è in arrivo


Stando a quanto annunciato venerdì dalla Raspberry Pi Foundation il Raspberry Pi (disponibile su Amazon), famoso computer a scheda singola, riceverà una versione open source dei driver grafici Vulkan.

Quest’ultima è un’API multipiattaforma che dovrebbe migliorare le prestazioni grafiche indipendentemente dall’hardware su cui è in esecuzione. AMD, Arm, Intel e Nvidia hanno già rilasciato driver che supportano quest’API ed ora la Raspberry Pi Foundation seguirà le orme di queste aziende.

I driver Vulkan, in generale, consentono una migliore gestione delle GPU moderne e consentono di affrontare i colli di bottiglia delle prestazioni comuni in OpenGL, fornendo agli sviluppatori nuovi mezzi per ottenere le migliori prestazioni dall’hardware. I driver Per Raspberry Pi non saranno tuttavia disponibili nel breve periodo, nonostante i diversi progetti degli ultimi anni guidati dalla community.

Il CEO di Raspberry Pi Trading, Eben Upton, sul blog ha spiegato che il team sta ancora muovendo i “primi passi”. “Igalia ha lavorato sui nuovi driver solo per alcune settimane, e abbiamo ancora una lunghissima tabella di marcia prima dei beta test, nonostante gli sforzi della community (originariamente su VideoCore IV) cominciati già nel 2018″, ha dichiarato Upton. “Vi informeremo passo passo sulle novità ed i progressi compiuti, ma lo sviluppo richiederà molto tempo”.

Insomma, c’è una notizia buona e una cattiva. La buona è che Raspberry Pi supporterà Vulkan, in futuro. La cattiva è che non ci sono date ufficiali né è stata annunciata una roadmap.

Detto questo, la nuova API potrebbe ridurre il divario di prestazioni tra il Raspberry e i “veri” PC. Come se non bastasse, qualche tempo fa abbiamo anche appreso che Marcin, un noto sviluppatore, è riuscito ad eseguire Windows 10 on Arm sul Raspberry Pi 4, seppur con molte limitazioni. Insomma, si prospetta un futuro radioso per il Raspberry Pi e per tutta la sua vasta community di utenti.

Il Raspberry Pi 4 vi incuriosisce ma non sapete da dove iniziare? Date un’occhiata a questo kit, che offre la board e una vasta gamma di accessori a meno di 100 euro.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 6 Febbraio 2020 — 11:39
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet