Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

ricorso di Vodafone e iliad per le frequenze che Tiscali ha ceduto a Fastweb


Una strana “coppia”, ovvero Vodafone e iliad, al centro di quello che è un ricorso al Tar presentato dai due gestori telefonici contro Fastweb e le frequenze acquisite da Tiscali la scorsa estate (qui il nostro articolo dedicato).

Come è noto, Fastweb ha acquisito da Tiscali la licenza 5G detenuta da Aria (controllata di Tiscali) per 40 Mhz nella banda 3.5 Ghz per 150 milioni di euro.

Ed è proprio questa cifra, sostanzialmente, la causa di tanti malumori tra i principali operatori telefonici, che hanno investito in tutto 6,5 miliardi di euro per aggiudicarsi le licenze 5G messe all’asta dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).

Il punto è che, mentre all’asta le cifre per le licenze sono volate alle stelle, Fastweb è riuscita ad accaparrarsi per “soli” 150 milioni di euro 40 MHz in banda 3.5 GHz, spettro prezioso per il futuro 5G.

Ma non ci sono solo i ricorsi al Tar, segnalazioni sono arrivate anche all’Antitrust, la vicenda è stata portata sul tavolo del Mef per un possibile danno erariale e all’attenzione del Parlamento, con un’interrogazione parlamentare di 18 senatori.

Perché tutto questo? Il punto è che le frequenze in banda 3.5 GHz, che possono essere usate per il 5G, erano state assegnate a Linkem, Mandarin, Go Internet e Aria (Tiscali) nell’asta Wimax del 2008, con licenze che dovevano scadere nel 2023 e sono state invece prorogate al 2029 (senza passare da un’asta).

Fastweb si è ritrovata in questo modo 40 MHz in banda 3.5 GHz a cifre nettamente inferiori di quelle sborsate dai suoi competitor durante l’asta. Un possibile intervento dello Stato potrebbe portare a risvolti inaspettati.

via universofree.com


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.300 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook Twitter e Google+





Fonte: https://www.mvnonews.com/feed/

Rate this post
Updated: 5 novembre 2018 — 18:15
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet