Rientro in azienda con tracciamento contatti, arrivano le soluzioni CEM



Il CEM, Critical Event Management, è la disciplina finalizzata alla gestione degli eventi critici e si basa su un mix di organizzazione e software finalizzata alla mass notification, ossia agli avvisi alla popolazione. Ecco perché vi si ricorre per gestire problematiche a livello nazionale e perché gli utenti di sistemi CEM sono le organizzazioni governative.

La piattaforma di Everbridge, società americana con undici sedi in Europa specializzata in CEM, per esempio, ha inviato oltre 3,5 miliardi di messaggi nel 2019 e raggiunge più di 550 milioni di persone in oltre 200 paesi e territori, comprese le intere popolazioni in mobilità di Australia, Grecia, Islanda, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Perù, Singapore, Svezia e alcuni fra i più grandi stati dell’India.

Everbridge ora ha annunciato il lancio di una nuova soluzione software supportata dalla propria piattaforma CEM per aiutare imprese, strutture sanitarie ed enti pubblici ad automatizzare le procedure di tracciamento dei contatti, tutelare la sicurezza di dipendenti e cittadini e facilitare il rientro al lavoro, salvaguardando la privacy.

Everbridge sostiene che la propria soluzione rappresenta una rivoluzione digitale nel tracciamento dei contatti, perché li approcci attualmente disponibili rientrano in due categorie limitate: da un lato le chiamate manuali affiancate a strumenti di gestione dei casi, dall’altra una serie di app mobili non integrate e facoltative per gli utenti.

La soluzione Everbridge Covid-19 Shield: Contact Tracing può essere integrata a complemento degli attuali approcci di tracciamento manuale, aumentandone la precisione e la velocità e riducendone i costi.

Everbridge dice di essere in grado di incrociare i dati di diverse fonti per offrire informazioni più complete e tempestive. Per farlo abbina un’app mobile per la verifica dello stato di salute e l’autosegnalazione a integrazioni preesistenti dei sistemi aziendali, in modo da generare un quadro di informazioni più completo.

L’app mobile permette agli utenti di monitorare i propri sintomi e stato di salute con controlli regolari. Se necessario, il sistema è in grado di individuare rapidamente i colleghi esposti al virus e comunicare gli opportuni protocolli di isolamento in modalità automatica.

Questo consentirà alle organizzazioni di utilizzare una soluzione meno costosa per accorciare i tempi di tracciamento dei contatti e ridurre le probabilità di contagio, favorire la fiducia dei dipendenti che rientrano al lavoro, ridurre i rischi di non conformità con audit trail completi e tutelare la privacy delle persone.

Ricorrendo a oltre 225 integrazioni pronte all’uso, la soluzione per il tracciamento dei contatti di Everbridge impiega i dati provenienti da sistemi di controllo degli accessi fisici tramite badge, hotspot Wi-Fi, sistemi di calendari, itinerari di viaggio, gestione dei visitatori e videocamere termiche per determinare chi ha avuto contatti con individui positivi al Covid-19.

I dati Bluetooth Low Energy, ottenuti con l’analisi digitale degli spostamenti, aggiungono informazioni sulle persone entrate in prossimità; i registri per le esigenze speciali tutelano i soggetti più vulnerabili segnalando eventuali contatti con persone infette; la funzionalità di intelligence per il contenimento del rischio in tempo reale, basata su 22.000 fonti in 175 paesi, monitora ogni aspetto, dai possibili focolai (usando anche un feed di dati sul Covid-19) alle restrizioni sui viaggi, fino alle misure di quarantena e agli stati di emergenza, per determinare se le persone sai trovano vicine ad aree a rischio elevato.

I casi d’uso per aziende, enti pubblici e strutture sanitarie sono diversi. Si va dal tracciamento del rischio di infezione in base a luogo, prossimità a zone a rischio e/o possibile esposizione recente dovuta a viaggi e spostamenti, al tracciamento interno basato sui luoghi, monitoraggio del numero di occupanti di una sala e della densità di dipendenti, rilevamento delle distanze fisiche e valutazione della conformità dei dispositivi di protezione individuale (DPI).

Si può fare l’acquisizione di dati accurati combinando i report di prossimità in tempo reale alle risposte a sondaggi volontari somministrati ai dipendenti tramite i dispositivi mobili.

In caso di strutture sanitarie l’utilizzo dell’app mobile di Everbridge guida gli spostamenti interni dei pazienti, incluse la funzione Direct to Navigate per i pazienti positivi al Covd-19 e la funzione Wayfinder per tutti gli altri, al fine di ridurre il rischio di contagio.

Everbridge aderisce alle normative sulla privacy e ha ottenuto certificazioni di sicurezza, quali ISO 27001, SSAE18 SOC 2/SOC 3, FedRAMP (Federal Risk and Authorization Management Program), Cloud Computing Compliance Controls Catalogue (C5).





Fonte: https://www.01net.it/

Rate this post
Updated: 2 Giugno 2020 — 21:51
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet