Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Settore sanitario: quali sono le priorità degli operatori per i prossimi 3 anni?


Di cosa hanno bisogno le strutture che si occupano di healthcare? È la domanda che si è posta SAP e, per darsi una risposta, ha commissionato a Porter Research un’analisi. Intervistando 100 dirigenti di strutture sanitarie USA sono emerse due priorità che tutti si troveranno a fronteggiare: trovare il modo di ottimizzare i costi e migliorare l’esperienza dei pazienti.

Nello specifico, il 62% intervistati ha indicato come principale sfida l’affrontare il continuo calo dei rimborsi sanitari, fattore che obbligherà le strutture sanitarie a dover tagliare i costi senza rinunciare alla qualità delle cure. Per il 39%, la soluzione al problema deve passare per la tecnologia che può migliorare l’efficienza delle strategie e delle procedure, la prevenzione e aiutare a studiare piani ottimizzati di healthcare. In questo scenario una gestione ideale dei dati permetterebbe di fare enormi passi avanti, come spiega uno dei partecipanti all’intervista, di cui non è specificato il nome: “L’area che presenta le maggiori criticità è la capacità di recuperare uno specifico dato dall’intero set e trasformarlo in valore. Molte organizzazioni non si concentrano sul data mining. Il data mining con sistemi tradizionali può rappresentare un limite dal momento che le strutture faticano a ottenere informazioni accurate in maniera efficace. La giusta tecnologia può aiutarci a risolvere il problema.“.

La tecnologia può aiutare a trattare meglio i dati, incrociando quelli sanitari con quelli finanziari e implementando algoritmi di intelligenza artificiale in grado di automatizzare i rifinire i flussi di lavoro, ma anche a migliorare l’esperienza dei pazienti. Del resto, viviamo in un mondo dove gli utenti si aspettano un’esperienza snella, veloce e interamente gestibile tramite i device digitali: se questo approccio è ormai la norma in settori come la finanza, il retail e i viaggi, perché non dovrebbe esserlo anche nell’ambito sanitario?
Per migliorare l’esperienza è fondamentale riuscire a misurarla, trovare dei parametri che aiutino a valutare in maniera oggettiva i passi in avanti. Anche in questo caso, per molti intervistati la risposta è da cercare nella tecnologia, tramite la quale misurare l’esperienza del paziente, identificare quale può essere quella ideale per ciascuna specificità e poi studiare un metodo per migliorarla

La nostra priorità è migliorare l’engagement col piaziente. Io le definisco patient centric knowledge strategies” – afferma uno degli intervistati – “Questo significa che mettiamo al primo posto i pazienti, ascoltando i loro input e sviluppando strumenti tecnologici specifici che miglioreranno la sua esperienza sia all’interno sia all’esterno dell’organizzazione. Ogni paziente è il tuo nuovo CEO.“.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 20 Febbraio 2019 — 18:03
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet