Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Supermicro, schede madre gaming per combattere con Asus e Gigabyte


Supermicro vuole tornare in pianta stabile nel mercato gaming con schede madre in grado di sfidare i top produttori attuali.

Un tempo, specie negli anni ‘90, Supermicro era piuttosto conosciuta dai consumatori che volevano acquistare una scheda madre per realizzarsi un computer. Nell’ultimo decennio l’azienda ha virato maggiormente verso il mercato server, dove è attualmente il terzo fornitore al mondo, uscendo progressivamente da quello consumer, o quasi.

Anche se l’azienda è tornata di recente all’onore delle cronache per il report di Bloomberg in cui la si accusa di aver fornito hardware per i server di Apple e Amazon con microchip spia cinesi a bordo (cosa smentita con fermezza dall’azienda e dai partner), Supermicro sembra pronta a fare un importante ritorno nel mercato del gaming.

Negli anni l’azienda ha continuato a realizzare schede madre compatibili con le CPU consumer, per esempio nel suo catalogo ha diverse Z390 piuttosto valide, ma non è mai sembrata volerci puntare molto. Le cose potrebbero però presto cambiare. Stando a quanto raccontato da KitGuru all’interno di una visita presso il loro quartier generale nella Silicon Valley, Supermicro sta meditando un ritorno in pompa magna nell’ambito delle motherboard gaming, con l’obiettivo di essere protagonista nel passaggio verso il PCI Express 4.0 e le memorie DDR5.

Vik Malyala, vicepresidente senior, ha spiegato a Kitguru che l’azienda è concentrata nello sviluppo di schede madre gaming che potranno competere con la fascia alta di altri produttori, come le Asus Maximus o le Gigabyte Aorus. Sebbene Supermicro sia tradizionalmente legata a Intel, l’azienda si è detta conscia della crescente popolarità dei processori AMD Ryzen, e anche se non si è presa alcun impegno formale, ha lasciato a una porta aperta a eventuali sviluppi in tal senso.

Al momento non c’è altro di concreto, vedremo come si concretizzerà la cosa. Qualora Supermicro dovesse riuscire a portare anche solo una parte del know-how maturato nell’ambito dei server in quello desktop, potrebbe diventare un buon avversario per Asus e compagnia. Per i consumatori si tratterebbe di un’opzione in più, in grado di scatenare maggiore concorrenza sia a livello di caratteristiche che di prezzi.

Se vuoi assemblarti un PC con CPU Ryzen di AMD, una scheda madre valida e poco costosa è la Asus Prime B450-Plus.



Fonte articolo: https://www.tomshw.it/

Rate this post
Updated: 12 Febbraio 2019 — 8:12
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet