Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Uniform into the work/out of the work: la nuova mostra fotografica alla Fondazione MAST


Dopo la fine della mostra ANTRHOPOCENE, la Fondazione MAST presenta una nuova esposizione fotografica dal nome impegnativo: uniform into the work/out of the work. La mostra fotografica ha aperto i battenti il 25 Gennaio 2020 e terminer il 3 Maggio 2020.

fondazione mast 2020

Prima foto: Paola Agosti – Seconda foto: Herb Ritts

Uniform into the work/out of the work

L’esposizione alla Fondazione MAST stata curata da Urs Stahel e, come intuibile dal titolo, riguarda non solo il Mondo del lavoro ma qualcosa di pi preciso. Le uniformi da lavoro utilizzate per varie mansioni in diverse nazioni.

La mostra fotografica si snoda all’interno dei moderni edifici della Fondazione e in 600 fotografie scattate da 44 fotografi permette di scoprire le divise utilizzate in diversi contesti permettendo cos di viaggiare in questa “collezione”.

Un’insieme di unione data da chi porta la stessa divisa e differenza rispetto a chi non la porta. All’interno di uniform into the work/out of the work c’ anche spazio per l’esposizione monografica di Walead Beshty sempre dedicata al mondo del lavoro. Troviamo i ritratti di moltissimi lavoratori (oltre 360) suddivisi in gruppi che riguardano artisti, collezionisti, curatori, galleristi, tecnici, altri professionisti, direttori e operatori di istituzioni museali. Insomma, quando l’arte un lavoro. Si tratta principalmente di scatti in bianco/nero su pellicola 36 mm di una raccolta di oltre 1400 ritratti.

All’interno della PhotoGallery della Fondazione MAST presente la parte della mostra chiamata “la divisa da lavoro nelle immagini di 44 fotografi”. In questo caso comprende gli scatti di artisti del calibro di Manuel Alvarez Bravo, Walker Evans, Arno Fischer, Irving Penn, Herb Ritts, August Sander, Paola Agosti, Sonja Braas, Song Chao, Clegg & Guttmann, Hans Danuser, Barbara Davatz, Roland Fischer, Andr Gelpke, Helga Paris, Tobias Kaspar, Herline Koelbl, Paolo Pellegrin, Timm Rautert, Oliver Sieber e Sebastio Salgado.

fondazione mast 2020

Fotografie della mostra di Walead Beshty

Nelle intenzioni della mostra uniform into the work/out of the work alla Fondazione MAST c’ anche lo spunto per una riflessione e sulle differenze tra essere e apparire: per esempio non solo funzionalit ma anche distinzione e suddivisioni in classi (“colletti bianchi” e non). Non manca poi l’installazione di otto grandi monitor dove addetti alla sicurezza (in video realizzati da Marianne Mller) in uniforme osservano gli utenti.

Gli orari della mostra sono da Marted a Domenica dalle 10.00 alle 19.00 fino al 3 Maggio 2020. Per ulteriori informazioni si pu utilizzare il sito della Fondazione mentre l’indirizzo via Speranza 42, Bologna. L’ingresso gratuito.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 30 Gennaio 2020 — 14:23
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet