Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

Vodafone contro il modem libero: delibera AGCOM contestata


Ricordate la delibera AGCOM circa il modem libero di cui si era tanto discusso negli ultimi mesi? Secondo Vodafone sarebbe illecita, in quanto non tiene conto di alcuni parametri disposti dal Berec (ente di carattere europeo che si occupa di disciplinare le comunicazioni).

In particolare, come riportato da ‘DDay.it‘, il gestore rosso, così come Fastweb (che, dal canto suo, fa riferimento ad alcune particolarità della propria rete, che non abbiamo modo di dettagliarvi meglio, almeno per adesso), hanno presentato una documentazione al TAR del Lazio per annullare la delibera AGCOM sul modem libero, perché, secondo l’operatore anglosassone, il modem di sua proprietà altro non costituirebbe che la parte finale della propria rete, da installare presso l’abitazione di ciascun cliente, che pertanto non può essere sostituito da un qualsiasi altro apparecchio.

AGCOM, sempre secondo Vodafone, prima di presentare la delibera avrebbe dovuto sincerarsi di questo piccolo, ma per niente trascurabile dettaglio. Se l’utente manifestasse comunque l’esigenza di un proprio modem, potrebbe collegarlo a cascata, ma a partire dalla Vodafone Station, che, come attestato dalla perizia eseguita dall’Università di Perugia, contiene dei moduli indispensabili per il funzionamento della rete del gestore rosso, oltre che ad elementi invece reperibili in altri dispositivi (come il router od il punto di accesso).

A questo punto, ci chiediamo come mai Vodafone non abbia pensato ad un semplice ‘nodo’, un apparato di collegamento che faccia da ponte tra la propria rete e l’infrastruttura dei clienti (strano anche che i consumatori siano tenuti ad alimentare a sue spese la parte finale di un apparato reticolare aziendale, ma questo è un discorso che sarebbe da affrontare in un’altra sede). Il dibattito relativo al modem libero continua a tenere banco: questa volta è stata Vodafone ad incendiare la vicenda. Come credete andrà a finire?

Ti potrebbero interessare:





Fonte: http://www.optimaitalia.com/

Rate this post
Updated: 8 novembre 2018 — 13:48
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet