WhatsApp, rivoluzione in arrivo: presto potremo usare il nostro account su più smartphone


WhatsApp al lavoro sul supporto al multi-device da parecchio tempo, con l’obiettivo di allinearsi alla concorrenza e offrire le stesse possibilit che gi abbiamo su quasi tutti i client di messaggistica online. Pare che, secondo quanto riporta WABetaInfo, la funzione pronta per essere implementata su tutti i client, e l’implementazione definitiva imminente.




Clicca sull’immagine per vedere di pi


Di recente la fonte ha scoperto nel codice dell’app riferimenti a una nuova funzionalit chiamata “Linked devices”, (Dispositivi collegati in italiano) che consentir agli utenti di inviare e ricevere messaggi da pi dispositivi tra cui WhatsApp Web, il client mobile disponibile su smartphone e tablet Android con SIM, e persino su Facebook Portal. Ci consentirebbe agli utenti di conversare da un laptop o un secondo telefono senza disconnettersi dal dispositivo principale.

WhatsApp: ecco come funzioner il multi-device

Pare, per, che il supporto al multi-device non sia illimitato: al momento WhatsApp ha impostato un massimo di quattro dispositivi collegati come limite, e su questi gli utenti possono sincronizzare tutte le conversazioni con messaggi e allegati. WABetaInfo ha anche scoperto che l’abilitazione della nuova funzionalit terminer le sessioni WhatsApp esistenti su WhatsApp Web e costringer gli utenti a creare nuove sessioni a causa del cambiamento nella tecnologia di mirroring.

La fonte ha inoltre fatto presente che lo sviluppo della funzione nella fase finale, e quindi potrebbe essere resa disponibile ai beta tester molto presto, anche se non sappiamo ancora quando esattamente. I primi ad ottenere il supporto al multi-device saranno i beta tester iscritti nei programmi appositi su iOS e su Android, mentre poi probabile che la funzione sar espansa a tutti gli utenti WhatsApp in tutto il mondo.




WhatsApp sta lavorando anche su altre funzioni, fra cui la possibilit di autenticarsi sull’app via impronta digitale, opzione che consentir di proteggere i propri dati da occhi indiscreti.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 22 Settembre 2020 — 14:00
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet