Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione

Consulta le nostre news di tecnologia ed informatica online !

YouTube potrebbe ”bloccare” a vita gli utenti che usano AdBlock. La novità in arrivo dal 10 dicembre


Tutti gli utenti che solitamente utilizzano AdBlock o simili software per “bloccare” le pubblicità durante la navigazione sul web e magari anche su YouTube sono avvertiti: dal prossimo 10 dicembre potrebbero vedere il proprio account “bannato” a vita. L’allarme arriva direttamente dagli USA dove l’azienda di Mountain View ha inviato agli utenti un nuovo aggiornamento delle norme di servizio in cui si fa menzione della possibilità di “disabilitare” gli account “non più redditizi”.

YouTube e AdBlock: cosa succederà dal 10 dicembre

Sappiamo bene come YouTube sia solito porre delle pubblicità prima di ogni video. Molti utenti proprio per bypassare questa situazione utilizzano delle applicazioni o dei software come AdBlock per bloccare ogni tipo di promozione e far iniziare immediatamente il video scelto. Questa situazione sembra aver fatto sorgere qualche malessere di troppo alla compagnia americana che ha deciso di modificare il proprio regolamento a suo favore.

Da una parte Google tenta di difendersi sulla necessità di far visionare i contenuti promozionali che sorreggono i cosiddetti “content creators” ossia i creatori dei video su YouTube che guadagnano proprio dall’inserimento di quei pochi secondi di pubblicità. Dall’altra ci sono gli utenti che sempre più spesso, in questi ultimi tempi, devono attendere decine di secondi prima di poter visionare il video scelto a causa appunto della pubblicità.

Di fatto il nuovo regolamento sembra parlare chiaro: “YouTube può interrompere il tuo accesso o l’accesso del tuo Account Google al Servizio o a parte di esso qualora abbia ragione di credere che fornirti il Servizio non sia più un’opzione attuabile dal punto di vista commerciale“. Il riferimento non è diretto ma sembra palesarsi nei confronti di software che bloccano i contenuti commerciali in modo illegale. C’è comunque chi fa notare che anche altri servizi di streaming vietano espressamente l’uso di software per bloccare le pubblicità anche se in questo caso Google sembra andarci pesante con la punizione per l’utente.

La certezza al 100% non c’è ma di fatto meglio non rischiare e il consiglio degli esperti è quello di togliere ogni tipo di blocco alla pubblicità nella visione dei video su YouTube. I nuovi termini di servizio entreranno in vigore dal prossimo 10 dicembre 2019 e dunque rimangono ancora alcune settimane per provvedere a disinstallare AdBlock e simili prima di vedersi “bannare” a vita il proprio account di Google.



Fonte: https://feeds.hwupgrade.it

Rate this post
Updated: 12 Novembre 2019 — 18:29
Siti Web > Notizie di Marketing e comunicazione © 2018 Realizzazione, creazione, sviluppo, progettazione siti web-internet